Wondernet Magazine
FASHION WEEK NUOVI ARTICOLI

Chanel, Charlotte Casiraghi a cavallo alla sfilata Haute Couture SS22

Chanel, Charlotte Casiraghi a cavallo alla sfilata Haute Couture SS22
Charlotte Casiraghi, brand ambassador Chanel, ha aperto la sfilata parigina Haute Couture della maison in veste di fantina glam su un elegante cavallo nero!

Il secondo giorno della settimana Haute Couture di Parigi si è aperta con il doppio show di Chanel al Grand Palais. In passerella la maison francese oggi ha proprio stupito tutti. Charlotte Casiraghi, brand ambassador Chanel e eccellente amazzone, ha aperto la sfilata su un elegante cavallo nero. Il dress code? Impeccabile con l’iconica giacca nera in tweed e paillettes con bottoni dorati, gli stivali e il cappellino da equitazione allacciato sotto al mento.

Un effetto di estrema eleganza e raffinatezza mentre al trotto ha sfilato composta e regale al centro dell’allestimento curato dall’artista contemporaneo Xavier Veilhan. Inoltre l’immagine della principessa a cavallo è destinata a restare iconica. Infatti Charlotte Casiraghi è una raffinata fantina anche nella nuova campagna SS22 di Chanel realizzata ancora con Xavier Veilhan e il fotografo norvegese Ola Rindal.

Chanel Haute Couture 2022

La sfilata Haute Couture Primavera/Estate 2022 di Chanel, immaginata da Virginie Viard, si è svolta nello spazio del Grand Palais Ephemère. Una passerella tra un ippodromo e un mini-golf, tra elementi gonfiabili dalla struttura minimalista, legno grezzo, sabbia immacolata e strumenti musicali ingigantiti.

Non mancano i capi icona della maison. Ovvero tweed anche in estate, abiti sottoveste con frange e piume che strizzano l’occhio agli anni Venti e ovviamente tanto, tantissimo black & white. Le giacche rigorose che piacevano tanto a Mademoiselle Coco si aprono su gonne floreali e abiti colorati, i vestiti si alleggeriscono con inserti trasparenti e spacchi. I fiocchi e il tulle sono i veri protagonisti, e rifiniscono le silhouette di abiti e pantaloni. La sfilata si chiude, come da tradizione, con un abito da sposa anni 20 con una coroncina preziosa e un bouquet di violette. Quest’anno le parole d’ordine sono sobrietà, leggerezza, rigore. A partire dalle scarpe, le Mary-Janes bicolore create da Mademoiselle che lei considerava: «L’ultima frontiera dell’eleganza». E che in questa collezione diventano sigillo di uno chic delicatamente sussurrato.

Articoli correlati

Paul Smith: alla Parigi Fashion Week la sfilata FW21, fra tradizione e innovazione

Paola Pulvirenti

Dolce&Gabbana: Machine Gun Kelly mattatore della sfilata Uomo Autunno/Inverno 2022-23

Redazione Moda

Etro, la collezione FW21 ispirata a Nureyev e a Jimi Hendrix, due artisti liberi e ribelli

Redazione Moda

Lascia un commento