Wondernet Magazine
MODA NUOVI ARTICOLI

Chanel Cruise 2022, la campagna realizzata da Inez e Vinoodh

Chanel, la campagna Cruise 2022
Bianco e nero. Due colori che evocano immediatamente il concetto di dualismo, la contrapposizione tra giorno e notte, tra luce e oscurità, tra Yin e Yang. Gli opposti che si attraggono. Proprio su questi due colori Virginie Viard ha lavorato per la collezione Chanel Cruise 2022.

La campagna Chanel Cruise 2022 realizzata da Inez e Vinoodh riprende il gioco di contrasti tra le due estremità del cerchio cromatico.

Lo scorso maggio, Chanel ha sfilato con la Cruise  2022 nelle Carrières de Lumières, omaggiando Jean Cocteau e i simbolismi cari a Coco. Una location leggendaria, perfetta per catturare e riflettere la luce degli iconici e meravigliosi capi.

Chanel, la campagna Cruise 2022

Anche la campagna Cruise 2022 si basa sul dualismo tra bianco e nero. Protagoniste, le modelle Anna Ewers, Lola Nicon, Louise de Chevigny e Mahany Pery fotografate dal celeberrimo duo composto da Inez van Lamsweerde e Vinoodh Matadin.

 

.

Come rivela la direttrice creativa Virginie Viard: «La semplicità, la precisione e la poesia del film di Cocteau (Il Testamento di Orfeo n.d.r.)mi hanno fatto desiderare di creare una collezione molto pulita, con un bicolore molto distinto, composto da bianco brillante e nero profondo. Facendo eco all’estrema modernità del film di Cocteau, volevo qualcosa di piuttosto rock. Tante frange, in pelle, perline e paillettes, t-shirt che portano il volto della modella Lola Nicon come una rock star, indossate con completi di tweed profilati da larghe trecce, e Mary Jane argento a punta. Un look che ricorda tanto la modernità degli anni Sessanta quanto quella del punk».

Articoli correlati

Supreme: oggi apre a Milano il primo store italiano del top brand statunitense

Paola Pulvirenti

Nike X MMW: a dicembre la terza capsule di Matthew M. Williams per il brand statunitense

Redazione Moda

Cosmic Dream, la capsule collection di Pennyblack creata con Anna Neudecker

Laura Saltari

Lascia un commento