Wondernet Magazine
FASHION WEEK

Dolce & Gabbana Uomo, la SS23 Re-Edition dal 1991 ad oggi con Can Yaman

Dolce & Gabbana Uomo, la SS23 Re-Edition dal 1991 ad oggi con Can Yaman
Dolce & Gabbana per la collezione Uomo SS23 ha aperto l’archivio storico della maison rivisitando la moda uomo dal 1991 ad oggi. Nel front row: Can Yaman e Michele Morrone!

Dolce & Gabbana per la collezione Uomo SS23 ha creato una sfilata-viaggio nell’archivio storico della maison. I due designer siciliani hanno rivisitato la loro storia iniziata nel 1990. La collezione uomo si intitola Re-Edition dove i due stilisti hanno selezionato i capi per loro più rappresentativi del periodo 1991-2006 reinterpretandoli versione 2023. Un sapiente utilizzo dell’ heritage, ma anche un modo per riproporre i look che negli anni sono diventati le icone maschili della loro produzione.

Con un grande inno all’estetica maschile anni 2000. Un’icona? David Beckham. Per dirla con le parole dei due designer siciliani: «Sicuramente David Beckham, lui ha sdoganato il glamour da uomo con tuxedo e jeans distrutti, con cerchietti per capelli e rosari. Gli abbiamo reso omaggio, l’abbiamo incontrato recentemente e gli abbiamo raccontato che ci siamo ispirati a lui».

Dolce & Gabbana, la SS23 Re-Edition dal 1991 ad oggi con Can Yaman
Domenico Dolce e Stefano Gabbana dopo la sfilata Dolce & Gabbana Uomo SS23

Dolce & Gabbana Uomo SS23

Sulla passerella di Dolce & Gabbana si parte con un modello in canotta e slip, esattamente come nel 1990, tornano il denim rotto, la collana rosario, il blazer bianco sui jeans e le camicie bianche. Si rivede il grunge con jeans strappati o i cargo pants abbinati a giacche in broccato ricamato, ma anche pullover oversize a rete. 

Sempre il denim si scompone e si ricompone in giacche e pantaloni oversize. Anche il tailoring ha attinto all’estetica siciliana, dove affondano le radici del brand, e qui ora è reinterpretato con silhouette più affusolate con spalle ampie e vita stretta. L’heritage viene dunque accostato all’oggi rappresentato dai completi di pizzo, maglie all’uncinetto, polo in rete e giacche ricamate. Ogni capo in passerella infine ha l’etichetta Re-editing con l’indicazione dell’anno e della stagione, una sorta di collezione della memoria personale dei designer.

Can Yaman e Michele Morrone tra gli ospiti in prima fila

Dolce & Gabbana, la SS23 Re-Edition dal 1991 ad oggi con Can Yaman
Can Yaman alla sfilata Dolce & Gabbana Uomo SS23

In front row una serie di giocatori di baseball e della NBA americana accanto ai super affascinanti Michele Morrone a Can Yaman. Che stia tornando anche il metrosexual?

Articoli correlati

N21: per la SS22 di Alessandro Dell’Acqua sfila una sensualità disinvolta

Paola Pulvirenti

Dior, la collezione Autunno/Inverno 2022 celebra 75 anni di sfilate della maison

Paola Pulvirenti

Simona Marziali: alla Milano Fashion Week sfila una donna upper casual

Paola Pulvirenti

Lascia un commento