Wondernet Magazine
MODA

Alessandro Michele: i momenti più significativi dei suoi anni in Gucci

Alessandro Michele, i momenti più belli in Gucci
Alessandro Michele ha lasciato ufficialmente Gucci. Uno straordinario viaggio che Wondernet Magazine vuole celebrare ripercorrendo i momenti più significativi del designer romano nella maison, anche in occasione del suo cinquantesimo compleanno

Dopo ben sette anni, Alessandro Michele ha lasciato il ruolo di direttore creativo di Gucci. A dare voce ufficiale alle indiscrezioni è il comunicato stampa inviato nella sera del 23 novembre dalla casa di moda. Ed un post su Instagram dello stilista italiano.

Il designer romano, dal 2002 in Gucci e dal 2015 direttore creativo, con la sua visionarietà ha trasformato il marchio di moda italiano in un linguaggio rivoluzionario, internazionale ed inclusivo.

I momenti più significativi di Alessandro Michele in Gucci

Creativo, egocentrico, inimitabile e mai scontato: Alessandro Michele ha rappresentato un pezzo fondamentale della storia della moda. Ed anche in occasione dei suoi 50 anni, che festeggerà domani 25 novembre, vogliamo celebrarlo ripercorrendo i momenti più significativi della sua carriera.

Alessandro Michele, i momenti più belli in Gucci

Il debutto come direttore creativo

Alessandro Michele ha iniziato a lavorare per la maison nel 2002. Il 21 gennaio 2015 poi viene nominato direttore creativo. Ed una settimana dopo viene svelata la sua collezione uomo Autunno/Inverno di Gucci, presentata durante la Fashion Week di Milano.

Le sfilate più iconiche del designer romano

Primavera/Estate 2018

La sfilata Primavera/Estate 2018 è stata una delle prime collezioni in grado di rappresentare a pieno lo stile rivoluzionario dello stilista. Le teste mozzate di Gucci sono state di gran lunga l’accessorio più alla moda di quella stagione. Un fashion show che includeva di tutto: dalle corna, ai cuccioli di drago, fino ad arrivare alle iguane.

Alessandro Michele, i momenti più belli in Gucci

Autunno/Inverno 2020 di Alessandro Michele

Alessandro Michele ribalta ancora una volta la tradizione. Durante la sfilata Autunno-Inverno 2020 di Gucci, i capi della collezione sono stati svelati in modo del tutto inaspettato dietro le quinte.

Alessandro Michele, i momenti più belli in Gucci

Primavera/Estate 2023

Una delle sue ultime collezioni ha lasciato davvero senza parole il pubblico. Per la sfilata Gucci Twinsburg Primavera/Estate 2023, il direttore creativo di Gucci ha coinvolto solo coppie di gemelli provenienti da tutto il mondo.

Alessandro Michele, i momenti più belli in Gucci

Alessandro Michele e la sua Gucci sostenibile 

Fin dal suo debutto come direttore creativo, Alessandro Michele ha fatto della sostenibilità una priorità. Dal 2018 non utilizza più pellicce ed ha lanciato la piattaforma “Equilibrium”, il cui scopo è monitorare i propri progressi sociali ed ambientali. Inoltre, dal 2019, Gucci ha deciso di intraprendere un percorso per diventare un marchio a “zero emissioni “carbon neutral. Quest’estate invece, la maison italiana ha lanciato la sua prima collezione ecologicaOff The Grid: realizzata con materiali organici, riciclati e bio.

Inclusività e moda genderless

In un’era anticonformista e in cui il mondo rivendica sempre più libertà, Alessandro Michele ha rappresentato un esempio di stile da seguire. Nelle sue collezioni predilige un abbigliamento fluido e privo di dogmi. Indimenticabili i look genderless firmati Gucci indossati da Harry Styles: dal lungo abito blu, alle gonne, fino ad arrivare ai dettagli in pizzo ed accessori di perle.

Il forte legame con le celebrità

Oltre alla popstar britannica, lo stilista ha avuto modo di stringerti forti legami d’amicizia ed importanti sodalizi artistici anche con tante altre celebrità: tra queste Jared Leto, testimonial della maison e tra gli interpreti di “House of Gucci”, che ha sfilato sul red carpet del Met Gala 2022 in total look coordinato con Alessandro Michele. E poi Billie Eilish, Dakota Johnson, i Måneskin e molte altre star della musica e del cinema.

Gucci, la fine del regno di Alessandro Michele

Il legame tra Gucci e Alessandro Michele rimarrà un momento unico nel mondo della moda. Il designer ha rivoluzionato la storia della maison fiorentina. Ed è per questo che, ad oggi, è impossibile pensare a chi lo sostituirà.

 

 

Articoli correlati

Silk Capsule Ferragamo: colori e motivi floreali in omaggio alla tradizione della Maison

Giusy Dente

Dolce&Gabbana a Capri per il nuovo spot con Katy Perry, diretto da Paolo Sorrentino

Redazione

Borsalino nomina Jacopo Politi Head of Style: debutterà a Pitti Uomo 2023

Redazione Moda

Lascia un commento