Wondernet Magazine
MODA

“Gucci Off The Grid”: collezione green in materiali biologici riciclati, testimonial Jane Fonda

gucci off the grid
La maison fiorentina sposa la filosofia green e un approccio produttivo meno inquinante, per la messa a punto della sua prima collezione green. La linea è interamente realizzata con materiali riciclati e fonti sostenibili e vede tra i suoi testimonial nomi di grande spicco.

Gucci Off The Grid è stata disegnata dal direttore creativo Alessandro Michele, che ha anche scelto i volti della relativa campagna pubblicitaria. Sono l’attrice Jane Fonda, il cantautore e produttore discografico Miyavi, il noto ambientalista David de Rothschild, il rapper Lil Nas X e la cantautrice e produttrice discografica King Princess.

La prima collezione sostenibile di Gucci

La moda oggi non può non interrogarsi sulle strade da intraprendere nei prossimi anni, sulle direzioni in cui traghettare il settore, alla ricerca di soluzioni innovative ma anche al passo con i tempi. E i tempi moderni impongono una necessaria riflessione sull’ambiente e un ripensamento su alcune logiche produttive malate, che stanno intossicando il pianeta che abitiamo.

Il settore sta prendendo coscienza di questa realtà, per questo cresce l’impegno in nome della moda sostenibile. Ha intrapreso questa strada anche Gucci da alcuni anni, muovendosi verso una concezione della moda più etica rispetto al passato. Nasce da queste premesse la collezione Gucci Off The Grid, comprendente abbigliamento e accessori (borse, scarpe, cappelli).

Il mondo di oggi ha bisogno di ritrovare un rapporto equilibrato e rispettoso con l’ambiente, con la natura. Non a caso, uno dei simboli scelti per la campagna pubblicitaria della collezione è una casa sull’albero in piena città, che richiama l’idea del costruire insieme qualcosa, del ritrovare un dialogo sincero.

«Tutti noi abbiamo bisogno di costruire questa casa, di scoprire che esiste il pianeta anche dove ci sembra che non ci sia, o che sia lontano. Un po’ come dei bambini che giocano nel parco» ha dichiarato Alessandro Michele a proposito della campagna.

Le foto sono state scattate a Los Angeles prima dell’emergenza sanitaria e dell’esplosione della pandemia, dal fotografo e regista Harmony Korine.


Gucci Circular Lines

Gucci Off the Grid rientra nell’ambito dell’iniziativa Gucci Circular Lines, che proietta la maison verso un approccio produttivo circolare invece che lineare. Ciò significa: materiali riciclati, biologici, provenienti da fonti sostenibili e realizzati con materie rinnovabili.

Ne è un esempio il tessuto Econyl, nylon 100% rigenerato a partire da rifiuti pre e post consumo. Tutti i prodotti e i dettagli seguono questa logica dell’impatto più basso possibile sull’ambiente. La pelle, ad esempio, è prodotta con un processo di concia metal free o chrome free. E ancora: le fodere e i fili sono in poliestere riciclato. Lo stesso vale per gli adesivi, tutti senza solventi, e per i rivestimenti delle finiture metalliche, fatti di oro, ottone e palladio riciclati.

View this post on Instagram

@janefonda leads the cast of the campaign for the first Gucci sustainable line which also includes David Mayer de Rothschild @thelostexplorer, @lilnasx, @kingprincess69 and @miyavi_ishihara. They each wear pieces from the #GucciOffTheGrid collection, standing and sitting in a treehouse in the city, ready to—as the line’s label suggests—open the door to a new beginning. Gucci Off The Grid is created using recycled, organic, bio-based and sustainably sourced materials, including ECONYL®, made from regenerated Nylon coupled with solvent-free recycled polyester as well as leftovers from Gucci’s manufacturing processes. #AlessandroMichele @alessandro_michele Music: "I Can See Clearly Now" (J. Nash) © 1972 Nashco Music Inc / Ashco Music Inc / CP Masters BV Courtesy of Warner Chappell Music Italiana Srl (P) 1972 Sony Music Entertainment UK Limited Courtesy of Sony Music Italy S.p.A

A post shared by Gucci (@gucci) on

Gucci Econyl e Gucci Up

Il programma Gucci – Econyl pre consumer fabric take back si concentra sugli scarti della produzione, affinché non vadano sprecati. E infatti il progetto consente di riciclare gli scarti di Econyl derivanti dalla produzione della collezione Gucci Off the Grid per produrre nuovo Econyl. Gucci Up, invece, è il programma che permette di recuperare gli scarti della lavorazione della pelle.

--

Articoli correlati

Claudia Schiffer super sexy sulla copertina di Vogue Italia

Laura Saltari

Moda sostenibile: la Regione Lombardia stanzia un finanziamento di 10 milioni per il settore

Redazione

Yosono, la collezione Autunno-Inverno 2020-21 del brand di borse made in Italy e personalizzabili

Redazione

Lascia un commento