Wondernet Magazine
MODA

Pitti Immagine, tutto rinviato a gennaio 2021: per quest’anno si punta solo sul digitale

Il Consiglio di Amministrazione di Pitti ha annunciato il rinvio di tutte le fiere fisiche al prossimo anno. Ancora troppe difficoltà economiche e di spostamento, e poche adesioni da parte degli espositori.

La 98ma edizione di Pitti Immagine Uomo era stata rinviata e concentrata in un’edizione più breve, dal 2 al 4 settembre 2020. Pitti Bimbo era in calendario il 9 e 10 settembre. La pandemia di Covid-19 ha però fatto definitivamente slittare lo svolgimento delle fiere fisiche di Pitti Immagine a gennaio 2021.

Ieri si è svolto il Consiglio di Amministrazione, presieduto da Claudio Marenzi. Dopo aver valutato l’andamento delle adesioni ai saloni fisici previsti per settembre (Uomo, Bimbo, Filati, Fragranze, Super), il CDA ha informato  in una nota che dopo aver preso atto «dell’insufficiente numero di conferme di partecipazione» (alle fiere slittate ai primi di settembre – Pitti Uomo dal 2 al 4), le fiere Pitti Immagine sono state rinviate al 2021.

Un decisione dolorosa, ma inevitabile

«È una decisione dolorosa ma inevitabile, dettata dalle condizioni di difficoltà operativa ed economica in cui si trovano la maggior parte delle aziende manifatturiere e quelle di distribuzione». Questo il commento del presidente di Pitti Immagine Claudio Marenzi.

Pesano anche «le incertezze che tuttora permangono sulle modalità di spostamento da una nazione all’altra, comprese le disposizioni sulle quarantene, che ovviamente condizionano pesantemente i piani dei compratori internazionali».

pitti 2021
Claudio Marenzi, presidente di Pitti Immagine

Per il 2020 si punta tutto sulla versione digitale Pitti Connect

«Ora puntiamo tutte le nostre risorse sui saloni digitali Pitti Connect», ha aggiunto l’amministratore delegato di Pitti, Raffaello Napoleone.

Pitti Connect permetterà agli espositori dei saloni di Pitti Immagine di aumentare la visibilità, attivare contatti commerciali ed essere supportati nel ricevere ordini.

«Siamo molto fiduciosi nella nostra capacità di fornire alle aziende il vero servizio Pitti, in grado di rispondere alle loro esigenze di business, promozione e comunicazione, soprattutto in questa parte della stagione. Il loro giudizio sulle nuove funzionalità della piattaforma, in questi ultimi mesi e settimane, è decisamente positivo».

 

Articoli correlati

Antonio Martino, la capsule Autunno/Inverno 2021-22 è un omaggio a Roma

Roberta Savona

“Unwrapping Joy”: la campagna di Salvatore Ferragamo per il Natale 2020

Redazione Moda

Gucci: in arrivo le prime sneakers digitali del brand

Paola Pulvirenti

Lascia un commento