Wondernet Magazine
Musica

Laura Pausini festeggia 30 anni di carriera con un live tour a Venezia e Siviglia

Laura Pausini, due concerti per festeggiare 30 anni di carriera
Il 2023 per Laura Pausini è un anno importante. L’artista festeggia infatti 30 anni di carriera, iniziata con la vittoria al Festival di Sanremo 1993. Per celebrare questo evento così importante, l’artista si esibirà a Venezia il 30 giugno e a Siviglia il 21 luglio

Sono trascorsi esattamente 30 anni da quel Festival di Sanremo 1993, quando Laura Pausini iniziava la sua carriera vincendo nella sezione Nuove Proposte con “La solitudine”. L’anno seguente, tornata in gara tra i big, si è classificata al terzo posto con “Strani amori”, risultando la cantante con le maggiori vendite di Sanremo 1994.

In questi 30 anni, Laura Pausini ha scalato le classifiche internazionali, ed è stata consacrata come l’artista italiana più premiata e ascoltata nel mondo. Per la prima volta nella sua carriera, proprio per festeggiare questo evento così importante, l’artista si esibirà nella maestosa cornice di Piazza San Marco a Venezia il 30 giugno. Il 21 luglio salirà invece sul palco di Plaza de España a Siviglia, capitale dell’Andalusia.

Laura Pausini festeggia 30 anni di carriera 

30 anni ricchi di grandi successi: Laura Pausini ha oltre tredici album all’attivo, 75 milioni di copie vendute in tutto il mondo e decine di premi nazionali e internazionali. Tra questi un Grammy Award, quattro Latin Grammy, un Golden Globe e una nomination agli Oscar. Ha collaborato inoltre con alcuni degli artisti più importanti della storia della musica, e si è esibita sui palcoscenici più prestigiosi del mondo.

Laura Pausini, due concerti per festeggiare 30 anni di carriera
Laura Pausini vincitrice del Golden Globe 2021 per “Io sì”, miglior canzone originale

Nel 2023, a cinque anni dall’ultimo album di inediti “Fatti sentire” che le ha portato l’ultimo Latin Grammy e a cinque anni di distanza dal suo ultimo concerto live (2018), per festeggiare questo importantissimo traguardo, Laura Pausini vuole tornare tra la sua gente e riabbracciare quel pubblico che l’ha amata e che – come lei stessa sempre ama ricordare – ha “permesso alla sua musica di raggiungere vette neanche mai sognate”.

Il messaggio di Laura ai suoi fan

“In questi 30 anni, credo di aver fatto quasi mille concerti e il live è il motivo principale per cui amo questo mestiere, dice Laura Pausini. Lo chiamo così con fierezza, perché la musica è una cosa seria. Parte da una passione e quando si ha la fortuna e il talento per farlo diventare il tuo lavoro, ci vogliono molto studio, disciplina, costanza, volontà e sacrificio. Ne vale la pena.

Ho imparato questo mestiere sul campo, viaggiando da subito, studiando per cantare in cinque lingue, senza mai darmi per vinta ma comunque facendo molte rinunce. Ne sono sempre orgogliosa! Perché cantare in mezzo mondo in italiano, canzoni scritte da italiani, con spettacoli disegnati da italiani, è un brivido, ogni volta. Mi sono accorta che in tutti questi anni però, non avevo mai cantato né a Venezia, né a Siviglia e voglio ricominciare da qui, tornando in piazza, perché il mio primo tour nel 1993, fu proprio nelle piazze italiane.

Laura Pausini, due concerti per festeggiare 30 anni di carriera

Con molto entusiasmo annuncio queste due anteprime, che presto vi racconterò più nei dettagli, e che sono solo l’anticipo di quello che più avanti arriverà per ringraziarvi e per festeggiare con voi, ciò che mi avete donato 30 anni fa, cambiando la mia vita ed i miei sogni”.

Presale disponibile dalle ore 16:00 di domani, giovedì 26 gennaio, alle ore 15:00 di venerdì 27 gennaio. I biglietti saranno in vendita dalle ore 16:00 del 27 gennaio. Per informazioni consultare il sito friendsandpartners.it

Articoli correlati

Lady Gaga speaker su Apple Music: dal 7 agosto arriva il suo show “Gaga Radio”

Giusy Dente

Robbie Williams: esce oggi “Lost”, il singolo che anticipa l’album “XXV”

Redazione

Måneskin, Marlena torna nel nuovo singolo “Le parole lontane” [Testo]

Nicolò Grigoletto

Lascia un commento