Wondernet Magazine
FASHION WEEK

Children of the discordance, il fashion film della collezione Primavera/Estate 2022

Children of the discordance ha presentato alla Milano Fashion Week “Progress”, il fashion film della collezione Primavera/Estate 22

È stato presentato oggi all’interno del calendario ufficiale di Milano Moda Uomo “Progress”, il fashion film di  Children of the discordance. Per il brand giapponese, che ha debuttato nel calendario milanese nel luglio 2020 in occasione dell’edizione di Milano Digital Fashion Week, è la terza partecipazione consecutiva. Anche quest’anno ha presentato la sua collezione in formato digitale. 

«Sono davvero entusiasta di far parte nuovamente del calendario ufficiale di Milano. Non vedo l’ora di entrare finalmente a Milano con uno show in loco, ma sono entusiasta di avere ancora una volta l’opportunità di connettermi digitalmente con un pubblico globale e di offrire una nuova prospettiva sulla cultura contemporanea giapponese. Spero di essere all’altezza delle aspettative», ha detto Shikama Hideaki, direttore creativo di Children of the discordance. «Credo fortemente che ci libereremo dai sentimenti negativi solo continuando a comunicare e cercando costantemente nuovi modi di espressione».

Progress”, il Fashion Film SS22 

Diretto da Keita Suzuki, già regista del fashion film FW21 “Down”, il fashion film SS22 intitolato “Progress”, esplora nuove forme di arti di strada giapponesi contemporanee e presenta ancora una volta una performance live da Tokyo.

Questa volta, i dance performers giapponesi King of Swag [Dee/Yoshiki/Skiboi/Yusei/Taiki] rendono omaggio alla collezione SS22 del brand. «Insieme allo skateboard e alla musica hip hop, la break/street/hip-hop dance è parte della mia storia e una componente dell’identità di Children of the discordance», racconta Shikama Hideaki.

Durante la ricerca di un nuovo modo di espressione per questa stagione, il ricordo del suo primo incontro con la danza hip-hop e la vibrante cultura di strada di Yokohama, la città natale del designer, porta Shikama a introdurre un formato di presentazione che incorpora la danza dinamica alla SS22 “Progress”. «Fin dai miei anni di scuola media ho conosciuto la danza hip-hop come parte della cultura hip-hop Rap/Dj/Dance, che era profondamente radicata nella mia città natale, Yoko-hama. C’erano molti ballerini locali e squadre di danza, e molti spettacoli e concorsi si tenevano ogni fine settimana. Durante questo periodo, quando ero più preso dall’hip-hop e dal pattinaggio di strada, ho incontrato molte persone. I miei amici di allora mi sostengono ancora in vari modi: è grazie a loro che sono stato presentato a King of Swag».

La collezione Children of the discordance SS22

La nuova collezione SS22 vuole rappresentare un ulteriore passo verso i nuovi inizi anticipati nella FW21. Come rivela ancora il direttore creativo: «L’ultima collezione si chiamava “Alba” e questa nuova collezione si chiama “Progress”. Credo che il periodo di stagnazione sia finito per noi, e siamo pronti a progredire in avanti». 

Ispirato dal patrimonio dei nativi americani, dalla cultura hippie e dai tessuti e modelli tradizionali giapponesi, “Progress” riunisce riferimenti diversi e apparentemente molto distanti per perseguire la ricerca perpetua del designer verso nuove applicazioni di tessuti vintage. Il processo creativo di questa stagione è partito infatti dal materiale stesso, dai tessuti e dalle loro culture sottostanti. L’intento è quello di mettere insieme elementi diversi, per mostrare la resilienza intrinseca e il potere del tessuto.

«Questa volta, presentiamo una collezione che utilizza un tessuto giapponese deadstock», spiega Hideaki. «Ho cercato di mostrare la cultura giapponese del Kimono per diversi anni. Dopo aver fatto ricerche sui tessuti e la cultura nativa americana e giapponese, credo di aver trovato un nuovo modo per fondere piacevolmente queste culture insieme. Attraverso questa collezione vorrei mostrare la forza di un tessuto che è stato fatto a mano ed è stato tramandato per molto tempo. Spero che nel viaggio fuori dalla pandemia, il mondo progredisca con la stessa forza e dimostri la stessa resilienza».

I tessuti kimono omaggio alla tradizione giapponese

I nativi americani e la cultura hippie aggiungono nuovi elementi e mezzi di espressione alla collezione Children of the discordance. I tessuti kimono invece sono un omaggio al patrimonio tessile di Hachioji, una città nella periferia di Tokyo nota per la sua tradizione di tessuti kimono di seta e tessuti per cravatte. Shikama ha acquistato un tessuto jacquard di seta fuori produzione da una delle quattro fabbriche di tessitura rimaste ancora oggi a Hachioji.

Come per lo scorso autunno inverno, la SS22 presenta una maggiore enfasi sul bianco e nero, e uno studio sulle sfumature di grigio. I colori più chiari, come l’azzurro pallido e il turchese, già anticipati e introdotti nella release di marzo FW21 Tokyo, sono combinati con il grigio, e il kaki.

Articoli correlati

Michael Kors sfilerà in presenza alla New York Fashion Week di settembre

Paola Pulvirenti

Versace SS21, la sfilata ambientata in un immaginario mondo sottomarino

Redazione Moda

La collezione FW21 Alessandro Vigilante, ispirata alla danza moderna, mette il corpo al centro della scena

Redazione Moda

Lascia un commento