Wondernet Magazine
FASHION WEEK

Max Mara: la collezione FW21 per il 70° anniversario in passerella a Milano

Max Mara: la FW21 per il 70° anniversario
La collezione FW21 di Max Mara celebra il suo 70° anniversario, rendendo omaggio alle donne che hanno ispirato il fondatore Achille Maramotti fin dal 1951

Era il 1951 quando Achille Maramotti ebbe l’intuizione alla base del successo di quello che sarebbe poi diventato il gruppo Max Mara: vestire non le contesse dell’alta moda romana, ma le mogli di notai e dottori di provincia. E come rivela il direttore creativo del brand, Ian Griffiths: «Oggi quelle donne non sono più le mogli di, ma sono protagoniste a tutti i livelli, e persino la vicepresidente americana Kamala Harris durante la campagna elettorale ha sfoggiato cappotti della maison emiliana».

Per festeggiare i successi di queste donne, e per celebrare i 70 anni del brand, la collezione per il prossimo inverno a Milano Moda Donna è ispirata a una giovane regina, dai forti accenti britannici. Una specie di Elisabetta da giovane «quando – spiega Griffiths – guidava l’ambulanza durante la guerra» .

La collezione FW21 di Max Mara

Nella nuova collezione “1951” Autunno Inverno 2021 Max Mara porta in scena un gruppo di donne forti e determinate. Tutto è un perfetto match tra lo stile britannico e italiano. La regina di Max Mara questa volta è una donna emancipata e indipendente.

 

.

L’iconico cappotto nelle tonalità del marrone cammello è rivisitato con un impeccabile fit in chiave contemporanea. Inoltre i protagonisti sono i nuovi bomber oversize e le giacche “thornproof” in alpaca morbidissima ispirate all’abbigliamento utility. Ma anche i bomber trapuntati e tailleur a scacchi realizzati con tartan grafici molto british. Dunque look composti da kilt britannici, maglioni knitwear oversize e eleganti giacche in lana che ricordano le biker jackets. Fra gli accessori calze spesse e scarpe polacchine in pelle marrone. E come conclude lo stilista:«Ho riscoperto in archivio questo stile britannico country e a volte eccentrico e pensando ad Achille Maramotti e alle sue idee, e alle donne in carriera di oggi, ho pensato di fornire loro un guardaroba classico ma non conservatore, anzi, persino un po’ radicale».

Articoli correlati

Zimmermann “In Concerto”: per la collezione Autunno/Inverno 2021 a Londra sfilano gli abiti gioiello

Paola Pulvirenti

Giorgio Armani: l’eleganza notturna e ambientalista della FW21 con URI

Paola Pulvirenti

Comme des Garçons: la FW21 di Junya Watanabe sfila con print Versace

Paola Pulvirenti

Lascia un commento