Wondernet Magazine
Cinema

Nastri d’Argento 2021: tra i documentari in lizza, Gabriele Salvatores e “Mi chiamo Francesco Totti”

Nastri d’Argento 2021, i documentari in lizza
Sono stati annunciate le candidature dei documentari in gara per Nastri d’argento 2021. Tra i titoli scelti dai giornalisti cinematografici per la 75ma edizione del premio, il documentario girato da Salvatores durante il lockdown e il docufilm sull’ex capitano della Roma.

Sono molti i temi, i personaggi e le storie dei documentari in lizza per i Nastri d’Argento 2021. Tra i 60 titoli scelti dai giornalisti che compongono la commissione, compaiono titoli come il docufilm di Alex Infascelli “Mi chiamo Francesco Totti” e il film collettivo “Fuori era primavera”, girato da Gabriele Salvatores durante il lockdown.

I giornalisti cinematografici hanno individuato i lungometraggi tra i 60 titoli su 170 usciti nel 2020 e visionati dalla Giuria del Direttivo Nazionale. 

Le tre categorie dei documentari finalisti ai Nastri d’Argento 2021

I documentari selezionati per i Nastri d’Argento 2021 sono stati divisi in tre categorie: quelli che raccontano storie realmente accadute (Cinema del Reale), i documentari di carattere culturale, afferenti al mondo dello spettacolo con le sue personalità (Cinema Spettacolo Cultura), e la categoria delle Docu-fiction.  Nella categoria Spettacolo e Cultura troviamo titoli dedicati a Federico Fellini, a Eduardo de Filippo e ad Alida Valli. In Cinema del Reale, spiccano i temi dell’isolamento, come nel documentario di Salvatore, e quello della difficoltà della malattia, come in “iSola” di Elisa Fuksas. Vediamo tutti i documentari finalisti ai Nastri d’Argento 2021, divisi in queste tre categorie.

Nastri d’Argento 2021, i documentari in lizza

Cinema del Reale

  • 2020: Space Beyond di Francesco Cannavà
  • 1974-1979. Le nostre ferite di Monica Repetto
  • Divinazioni di Leandro Picarella
  • Due scatole dimenticate – Un viaggio in Vietnam di Cecilia Mangini e Paolo Pisanelli
  • Fuori era primavera -Viaggio nell’Italia del lockdown di Gabriele Salvatores
  • Il mio corpo di Michele Pennetta
  • iSola di Elisa Fuksas
  • Mi chiamo Francesco Totti di Alex Infascelli
  • Molecole di Andrea Segre
  • Punta Sacra di Francesca Mazzoleni
  • Res creata di Alessandro Cattaneo
  • Rione Sanità, la certezza dei sogni di Massimo Ferrari

Cinema Spettacolo Cultura

  • Alida di Mimmo Verdesca
  • Era la più bella di tutti noi – Le molte vite di Veronica Lazar di Leonardo Celi, Roberto Savoca
  • Extraliscio-Punk da balera di Elisabetta Sgarbi
  • Fellini degli Spiriti di Anselma Dell’Olio
  • Il nostro Eduardo di Didi Gnocchi, Michele Mally
  • In un futuro aprile. Il giovane Pasolini di Francesco Costabile e Federico Savonitto
  • La rivoluzione siamo noi (Arte in Italia 1967/1977) di Ilaria Freccia
  • Paolo Conte, via con me di Giorgio Verdelli
  • Pino di Walter Fasano
  • The Rossellinis di Alessandro Rossellini
  • Vera & Giuliano di Fabrizio Corallo
  • We are the thousand- L’incredibile storia di Rockin’ 1000 di Anita Rivaroli

Nastri d’Argento 2021, i documentari in lizza

Docufiction

  • Il caso Braibanti di Carmen Giardina e Massimiliano Palmese
  • La legge del terremoto di Alessandro Preziosi
  • La storia vergognosa di Nella Condorelli
  • La verità su la Dolce Vita di Giuseppe Pedersoli
  • Nilde Iotti, il tempo delle donne di Peter Marcias

Articoli correlati

Al Taormina Film Fest “Devotion” di Dolce e Gabbana con musiche inedite di Ennio Morricone 

Redazione

Vincent Cassel sarà Athos nel nuovo film “I tre moschettieri” prodotto dal marito di Charlotte Casiraghi

Laura Saltari

Luca Marinelli trionfa anche negli Stati Uniti con “Martin Eden”

Anna Chiara Delle Donne

Lascia un commento