Wondernet Magazine
LIBRI

“Portandomi dentro questa magia”: la biografia di Sophia Loren con la prefazione di Ludovica Nasti

“Portandomi dentro questa magia”: la biografia di Sophia Loren con la prefazione di Ludovica Nasti
“Portandomi dentro questa magia” è la biografia scritta da Paolo Lubrano, che ripercorre la storia di Sophia Loren dall’infanzia ai giorni nostri. La prefazione è di Ludovica Nasti, anche lei di Pozzuoli. Il volume sarà nelle librerie da Natale, e vuol essere un omaggio ai 70 anni di carriera dell’attrice da Oscar.

La giovane Ludovica Nasti, protagonista della serie evento L’amica geniale”, firma la prefazione del libro su Sophia Loren. Da sempre, la piccola attrice è una grande ammiratrice della diva e, come lei, proviene dalla splendida terra di Pozzuoli, in provincia di Napoli.

La nuova biografia di Sophia Loren con prefazione di Ludovica Nasti

In libreria arriva “Portandomi dentro questa magia” la nuova biografia di Sophia Loren, scritta da Paolo Lubrano. Il libro ripercorre la storia della Loren dall’infanzia ai giorni nostri. Un omaggio ai 70 anni di carriera dell’attrice da Oscar che abbiamo recentemente apprezzato nel film di Netflix La vita davanti a sè. A sostegno degli aneddoti ricordati tra le pagine, il libro mostra straordinari documenti originali e inediti, pagelle scolastiche, fotografie autentiche e private, ritagli di giornali.

Ludovica Nasti, Lila della serie “L’amica geniale”,  firma la prefazione della nuova biografia sulla Loren. Questa prefazione rappresenta quasi un augurio di passaggio di testimone tra la diva e la piccola attrice.

Un romanzo biografico, capace di ispirare chiunque abbia un sogno e desideri realizzarlo con tutte le sue forze, la storia di Sophia una bambina di origini umili destinata al successo planetario, cresciuta in un luogo bellissimo come Pozzuoli, che le forgerà il carattere per sempre.
“Portandomi dentro questa magia”: la biografia di Sophia Loren
Il libro ripercorre tutte le tappe della vita della Loren. Dalle origini della sua famiglia fino alla Roma delle grandi produzioni internazionali. Dal grande successo, sotto l’egida di Carlo Ponti, agli ultimi anni durante i quali nulla conterà più della famiglia. La biografia attraversa la vita della star con un interessante approfondimento sul periodo fondamentale dell’infanzia e della giovinezza.
“Portandomi dentro questa magia” è arricchito dalla prefazione del critico cinematografico Valerio Caprara e dalle pillole di napoletanità dell’editore ed esperto di lingua napoletana Amedeo Colella che approfondisce il significato e i racconti che si celano dietro alcune frasi tipicamente napoletane, usate da Sophia Loren tra film e interviste.

Le parole di Ludovica Nasti per la Loren

Nel libro, la Nasti dedica delle splendide parole al suo mito: «Aprire questo libro per me è stato come volare con la fantasia in un mondo così sconosciuto e lontano, che ho solo immaginato dai racconti della mia mamma o da qualche scena in tv di vecchi film in bianco e nero. Ma più che altro è stato come assistere alla proiezione della pellicola sulla vita di Sofia Loren, prima che fosse messa al mondo e prima che diventasse Sophia. Ho appreso tante cose, ho immaginato tanti più avvenimenti della storia di Pozzuoli in questo racconto emozionato di Paolo Lubrano che in vari noiosi testi di scuola. La paura della guerra, la miseria, la forza per sopravvivere, la volontà e la dignità».

“Portandomi dentro questa magia”: la biografia di Sophia Loren con la prefazione di Ludovica Nasti

Poi afferma: «Ho realizzato che il bullismo è sempre esistito e che dietro uno “stecchino” preso in giro dai compagni di scuola si può nascondere un talento, un fenomeno, una donna di cui parlerà tutto il mondo per bravura ed eleganza. Ho capito che bisogna credere nei propri sogni e lottare perché si realizzino, ma ci dev’essere anche qualcuno che creda in te per aiutarti a volare in alto».

Nel 2018, Sophia aveva pubblicamente elogiato Ludovica Nasti: «Mi ha commosso la storia di Ludovica Nasti. Non si poteva scegliere bambina migliore di lei per interpretare il ruolo di Lila, che fa benissimo. Le auguro di cuore un grande successo e tutto il bene del mondo».

 

Articoli correlati

“L’Alimentatore”, il nuovo romanzo di Manuela Villa

Redazione

Dior: in arrivo il nuovo libro che omaggia il potere dello sguardo femminile

Paola Pulvirenti

“Brev Art – vent’anni di momenti catartici”: il libro di Flavio Oreglio per prendere la vita con ironia

Redazione

Lascia un commento