Wondernet Magazine
INTERVISTE

Ludovica Nasti: «Un libro e una canzone per trasmettere messaggi positivi ai miei coetanei, ma il mio sogno resta la recitazione» 

Ludovica Nasti è stata la giovane rivelazione della serie internazionale “L’amica geniale”, diretta da Saverio Costanzo. Mentre si prepara a sostenere gli esami di terza media, la tredicenne sta per debuttare come scrittrice ed è in uscita anche il suo secondo singolo, un brano firmato dalla nota scrittrice Ornella Della Libera e dell’autore Gino Magurno, che, tra gli ha altri, ha scritto anche per Edoardo Bennato e Loredana Bertè.

Il 19 Maggio uscirà il primo libro di Ludovica Nasti, “Diario geniale”, dove la giovane attrice racconta la sua vita e le sue avventure. Dopo aver interpretato Lila ne “L’amica geniale” Ludovica è stata protagonista, accanto ad Ivana Lotito, del  film di Marcello Sannino Rosa pietra e Stella” presentato all’ultimo Festival di Rotterdam. La scorsa estate è entrata anche nel cast della popolarissima serie “Un posto al sole”Ludovica Nasti è piena di progetti, è un vortice di entusiasmo, con una forza che la contraddistingue e che la fa volare sempre più in alto. È impegnata su molti fronti, ma con il cuore che batte forte per la recitazione.

Come stai passando questa quarantena, Ludovica?

In queste settimane sto studiando, sto preparando la tesina per l’esame di terza media. Anche le lezioni online possono essere divertenti, se ci penso. Non posso lamentarmi. Quando finirà tutto, voglio vedere i miei amici. Non vedo l’ora di tornare sul set e di viaggiare.

Il 19 Maggio uscirà il tuo libro “Diario geniale”. In che modo ce lo presenteresti?

Sono molto felice ed emozionata. Scrivere questo libro è stata una nuova esperienza. Sono entrata in un nuovo mondo: quello della scrittura. “Diario geniale” parla della mia vita, dei miei segreti, delle mie avventure e dei miei dubbi. Ho voluto raccontare un po’ di me stessa attraverso alcune foto e alcuni pensieri. Spero, attraverso questo progetto colorato, di abbracciare un po’ tutti: i miei coetanei e anche i grandi.

Pochi mesi fai hai debuttato come cantante, e ora hai un nuovo disco in uscita.

Si, all’interno del libro c’è anche il testo del mio secondo singolo “Mamma non è niente”. Il brano è stato scritto da Ornella Della Libera ed è composto da Gino Magurno. È una canzone che parla di bullismo e cerca di contrastare tutte le forme di violenza. Sarà su tutte le piattaforme di streaming il prossimo 19 maggio.

Quanto è importante, per te, affrontare temi sociali che possano scuotere le coscienze dei tuoi coetanei?

Credo che sia fondamentale. Inoltre, sono dell’idea che noi giovanissimi possiamo dare dei messaggi sociali e possiamo avere l’occasione di far capire ciò che è davvero importante. Voglio mandare dei messaggi positivi e di speranza.

Il pubblico ti ha amata nel ruolo di Lila ne “L’amica geniale”. Anche nella seconda stagione ti abbiamo vista in un’emozionante flashback. Che ricordo hai di questa avventura?

Ho un ricordo bellissimo dei mesi passati sul set. Porterò sempre con me gli insegnamenti che questa serie mi ha dato. Avere Saverio Costanzo come regista ha significato essere guidata da un maestro. È stato importante. “L’amica geniale” rappresenta la mia primissima esperienza nel mondo del cinema. Grazie al personaggio di Lila, ho capito che voglio fare l’attrice. È il mio sogno e voglio coltivarlo.

Da spettatrice, quando hai visto la seconda stagione della serie in Tv, cosa hai pensato?

Mi sono emozionata. Gaia Girace e Margherita Mazzucco sono state bravissime. È’ stata una seconda stagione bellissima.

Nei mesi scorsi hai girato il cortometraggio “Il nostro nome è Anna” dove interpreti una ragazzina che fa suoi gli ideali di Anna Frank. Che esperienza è stata, per te?

Ha rappresentato un’esperienza molto forte, per me. Attraverso questa storia raccontiamo la modernità di Anna, nei nostri giorni. Il mio personaggio ricorda gli ideali e il messaggio che Anna Frank voleva mandare alle persone, parlando di emarginazione e del valore della memoria.

Ma chi è Ludovica Nasti, nella sua vita quotidiana?

Mi definirei una ragazza semplice nonostante le cose belle che mi sono capitate, negli ultimi anni. Sono sempre la stessa ragazza che tiene i piedi ben saldi per terra. Mi definisco una ragazza simpatica, spiritosa e forte! La mia famiglia mi trasmette una grande forza, sono importantissimi nella mia vita.

Qual è il prossimo ruolo che vorresti interpretare?

Ho voglia di interpretare il maggior numero di ruoli possibili. Amo dar voce alle ragazze forti. Più di tutto, sono felice di stare sul set davanti alla macchina da presa. È quello che voglio continuare a fare. Sono disposta a raccontare qualsiasi storia che mi capiterà.

 

Articoli correlati

Mr. Fortuna e Polix a Casa Sanremo: «Con la nostra musica lanciamo messaggi positivi ai giovani»

Laura Saltari

Fabio Troiano: “Noi attori abbiamo il dovere di dare voce a tematiche sociali attraverso la recitazione”

Anna Chiara Delle Donne

Mina Fossati, la video intervista ad Ivano Fossati sull’album di inediti in uscita il 22 novembre

Redazione

Lascia un commento