Wondernet Magazine
MODA

Salvatore Ferragamo è la prima azienda del settore fashion ad ottenere la certificazione di sostenibilità ambientale

salvatore ferragamo
La moda si orienta sempre di più alla sostenibilità ambientale, che per tantissime aziende (anche brand luxury e di fama mondiale) è diventata una priorità.

In quest’ottica spicca un nome tutto italiano, che ha ottenuto un importantissimo riconoscimento, unico nel settore fashion del panorama nostrano. Si tratta di Ferragamo. La casa di moda è stata fondata nel lontano 1927 da Salvatore Ferragamo. Oggi è attiva nella creazione, produzione e vendita di calzature, pelletteria, abbigliamento, accessori e molto altro. Nel 2019 la rete distributiva della maison contava un totale di 654 negozi, tra monomarca e multimarca di alto livello.

La certificazione SI Rating

Si tratta del primo algoritmo (tutto Made in Italy) capace di valutare la gestione della sostenibilità delle aziende. In che modo? Attraverso un algoritmo unico nel suo genere, capace di racchiudere su un’unica piattaforma tutti i criteri internazionalmente riconosciuti contenuti nell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, fatta di 17 obiettivi.

A idearlo Ada Rosa Balzan, responsabile nazionale dei progetti di Sostenibilità in Federturismo Confindustria. L’algoritmo Si Rating può sviluppare fino a 80mila miliardi di combinazioni e prende in considerazione i criteri ESG, che riguardano il punto di vista ambientale, sociale e di governance.

salvatore ferragamo
Photo Credits: Instagram @ferragamo

Il primato di Salvatore Ferragamo

La maison fiorentina Salvatore Ferragamo è la prima azienda in Italia del settore fashion ad aver ottenuto la certificazione SI Rating.

Il contributo della Salvatore Ferragamo ai 17 obiettivi dell’Onu è stato particolarmente rilevante ed evidenzia quanto l’azienda sia virtuosa e attenta all’ambiente (e non solo). La maison ha ottenuto percentuali molto elevate sotto diversi punti di vista: 88% per l’uguaglianza di genere, 89% per il lavoro dignitoso e la crescita economica, 80% per consumo e produzioni responsabili e 94% per imprese, innovazione e infrastrutture.

salvatore ferragamo
Photo Credits: Instagram @ferragamo

L’attenzione all’ambiente e ai lavoratori

Per quanto riguarda, nello specifico, l’attenzione alla sostenibilità ambientale, ci sono state performance elevate in cui l’azienda si è distinta: 98% nelle emissioni di gas serra e ben 100% nella gestione energetica.

Ma non è tutto. Anche sotto il profilo sociale la Salvatore Ferragamo ha raggiunto altissimi livelli, registrando il 100% nella tutela del consumatore, il 100% nelle condizioni di lavoro dei dipendenti e benefit aziendali, il 93% nella condotta etica delle attività e il 97% per quanto riguarda la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro.

Articoli correlati

Pringle of Scotland x H&M, la maglieria della tradizione rivisitata in chiave contemporanea

Laura Saltari

La stampa Vichy ritorna come tendenza della Primavera Estate 2020

Anna Chiara Delle Donne

M Missoni x Yoox: la capsule collection ecosostenibile nata dalla collaborazione tra la maison e il luxury shop online

Giusy Dente

Lascia un commento