Wondernet Magazine
MODA

Pitti Connect: le novità della piattaforma che il 16 luglio debutta online

Pitti Connect è l’innovativa e rivoluzionaria piattaforma digitale di Pitti che ospiterà eventi speciali, progetti fashion, con lo scopo di avvicinarsi al pubblico e incrementare il dialogo con i potenziali acquirenti (e non solo).

Il giorno di debutto è vicino: Pitti Connect, parte integrante del nuovo sito web, sarà online a partire dal 16 luglio. Ospiterà, sin da subito e fino al 9 ottobre, le collezioni estive dei saloni Pitti Uomo 98, Pitti Bimbo 91 e Pitti Filati 87.

Verranno poi ottimizzate diverse funzionalità innovative, di networking e marketplace.

Pitti Connect: oltre l’esperienza del salone

La piattaforma lavorerà su due fronti: quello della vendita e quello della comunicazione. Sarà possibile visitare gli showroom virtuali, scambiarsi informazioni in chat, pianificare incontri, fare acquisti in modo agevolato..

Verrà  traslata sul virtuale, insomma, l’esperienza del salone, potenziandola e mantenendo intatti i suoi punti di forza: qualità, design, modernità. Questo spazio virtuale servirà a connettere espositori, giornalisti e buyer, incrementando connessioni e occasioni di business grazie anche a una navigazione intelligente e ottimizzata. Un’esperienza immersiva, coinvolgente e realistica.

pitti connect

Esposizione e contenuti

La lista dei brand e delle aziende che hanno confermato a oggi la loro partecipazione a Pitti Connect è disponibile e in continuo aggiornamento. Nell’elenco figurano Doucal’s, Piquadro, Paul & Shark, Monnalisa, Woolmark, Zegna Baruffa. Sbarcheranno sulla piattaforma anche Pitti Fragranze e Super, tra fine luglio e inizio agosto, in aggiunta a Pitti Uomo 98, Pitti Bimbo 91 e Pitti Filati 87.

A dare valore aggiunto, la collaborazione di grandi artisti internazionali che presenteranno con l’occasione alcune loro opere: per Pitti Uomo il fotografo Wolfgang Tillmans, per Pitti Bimbo la coreana JeongMee Yoon, per Pitti Filati il ballerino e scultore Nick Cave.

Ci saranno contenuti ad accesso libero, contenuti visibili solo dai buyer e dai giornalisti registrati, contenuti accessibili solo su autorizzazione dell’espositore stesso. Solo questo terzo livello concede l’accesso allo showroom virtuale su Pitti Connect. Tra i contenuti speciali, anche un web magazine ribattezzato The Billboard, realizzato in collaborazione con l’agenzia di produzione di Highsnobiety, nome di spicco nel panorama dell’editoria di moda. Non mancherà un focus sul green, grazie alle sezioni The sustainable style ed Eco-ethic.

pitti connect

I commenti

Lapo Cianchi, direttore Comunicazione & Eventi speciali di Pitti Immagine, ha spiegato: «Pitti Connect avrà un’impostazione editoriale ricca di contenuti ed eventi speciali, che restituiranno in digitale l’atmosfera e la trasversalità delle fiere reali, coinvolgendo protagonisti della moda, artisti e personaggi di riferimento della cultura contemporanea».

Il direttore generale Agostino Poletto ha aggiunto: «Ci presentiamo alla comunità della moda con il nuovo volto online, ma con lo spirito di sempre. Pitti Connect ha impresso una forte accelerazione tecnologica ai nostri saloni. Rappresenta l’elemento di continuità che ci porterà verso gennaio 2021, quando fiera fisica e virtuale si integreranno».

Articoli correlati

Tiziano Guardini: la collezione Estate 2020 in seta cruelty free

Redazione

A Gilberto Calzolari il C.L.A.S.S. Icon Awards, il riconoscimento che premia la sostenibilità della moda

Giusy Dente

Bruna Marquezine testimonial della capsule collection di Intimissimi per San Valentino

Anna Chiara Delle Donne

Lascia un commento