Wondernet Magazine
Cinema

Baz Luhrmann: «Ecco perché ho scelto Austin Butler e non Harry Styles per interpretare Elvis» 

Perché Baz Luhrmann non ha scelto Harry Styles per il ruolo di Elvis
Il regista di Elvis rivela in un’intervista a Fitzy & Wippa, un programma radiofonico australiano, perché la scelta dell’interprete del biopic sul Re del rock’n’roll è ricaduta su Austin Butler, invece che sul più famoso Harry Styles

Harry Styles è uno dei fenomeni del momento, talmente celebre che Baz Luhrmann ha preferito non affidargli il ruolo di Elvis nel biopic in uscita il prossimo 22 giugno.

Lo ha rivelato lo stesso regista in un’intervista a Fitzy & Wippa, un programma radiofonico australiano condotto dai comici Ryan “Fitzy” Fitzgerald, Michael “Wippa” Wipfli con Sarah McGilvray.

Baz Luhrmann rivela perché non ha scelto Harry Styles per il ruolo di Elvis

Nonostante Harry Styles sia un artista amato, affermato e pieno di talento, Luhrmann ha preferito affidare il ruolo principale del biopic Elvis al bravissimo, ma meno famoso, Austin Butler. “Harry è un attore davvero talentuoso”, ha dichiarato Luhrmann a Fittzy & Wippa. “Lavorerei volentieri ad un progetto con lui. Ma il vero problema con Harry è che è Harry Styles. È già un’icona”. Un personaggio che con la sua fama avrebbe rischiato di “fagocitare” Elvis, dunque: il timore era forse quello che gli spettatori si sarebbero soffermati sull’interpretazione di Harry Styles senza andare oltre.

Harry’s House, il nuovo album di Harry Styles

In ogni caso, il regista ha affermato: “Non ho altro che grandi cose da dire su Harry Styles”. Più che di casting, Luhrmann ha parlato di “workshop davvero ricchi”. E riguardo a Butler ha dichiarato “Non l’ho scelto io. Piuttosto è stato come se fosse stato attirato dal ruolo, come se il ruolo lo avesse chiamato perché era nato per interpretarlo”.

Prada firma i look di “Elvis” di Baz Luhrmann

Luhrmann ha anche parlato delle somiglianze tra Elvis Presley e Austin Butler, e della professionalità che l’attore ha messo nel ruolo. “Sapete, possiamo parlarne ora, Austin ha perso la madre alla stessa età di Elvis. Mi ha mandato questo video (Butler che cantava “Unchained Melody in lacrime”, come il regista ha rivelato in precedenza). Ed è andata così, due anni di vita come Elvis. E adesso è come se fosse in una fase di deprogrammazione, perché è ormai da tempo che quasi non sa più quale sia la sua vera identità“.

 

Articoli correlati

Anna Foglietta protagonista di “Blackout Love”, la commedia sentimentale di Francesca Marino

Anna Chiara Delle Donne

“La Rivincita delle Bionde 3”: Reese Witherspoon è ancora la super trendy Elle Woods

Daniela Giannace

Jasmine Trinca premiata a Venezia con il Fred Award 2020

Redazione

Lascia un commento