Wondernet Magazine
NEWS

Sarah Harding, muore a 39 anni l’ex cantante delle Girls Aloud

Sarah Harding, muore a 39 anni l’ex cantante delle Girls Aloud
Si è spenta ieri per un tumore al seno Sarah Harding, l’ex cantante delle Girls Aloud. Aveva 39 anni. Il gruppo era nato nel 2002, durante il talent show Popstars: The Rivals.

Ieri è apparso sui social un messaggio della madre di Sarah Harding, che comunicava la triste notizia della scomparsa della figlia. La cantante aveva scoperto lo scorso anno di avere un cancro al seno ed era stata costretta a sottoporsi a diverse cure.

Si è spenta prima di compiere 40 anni. Nel marzo del 2021 è stato pubblicato il suo libro di memorie, in cui raccontava anche della terribile malattia che l’aveva colpita.

Il messaggio social di Marie, madre di Sarah Harding

Pubblicando una foto in bianco e nero della figlia sorridente, la madre Marie ha voluto condividere un messaggio sui social per comunicare la triste notizia a tutti i fan della figlia e ringraziarli per il supporto e l’affetto dimostrato. «È con il cuore spezzato che mi trovo, oggi, ad annunciarvi la morte della mia splendida bambina. Molti di voi sanno quanto Sarah abbia combattuto strenuamente la sua battaglia contro il tumore, dal primo giorno in cui le è stato diagnosticato fino al suo ultimo respiro. Questa mattina se ne è andata pacificamente. Vorrei ringraziare tutti per l’amorevole supporto dimostrato nell’ultimo anno. Significava tutto per Sarah, le dava grande forza e conforto sapere di essere amata. So che non vorrà essere ricordata per la sua lotta contro questa terribile malattia: era una stella splendente e brillante e spero che sia così che potrà essere ricordata».

Sarah Harding, muore a 39 anni l’ex cantante delle Girls Aloud

Il successo con Popstars: The Rivals

Sarah Harding nasce ad Ascot il 17 novembre del 1981. Diventa famosa nel 2002 grazie al talent show Popstars: The Rivals, che mirava a creare e a lanciare un nuovo gruppo pop. Durante il programma, si fanno notare le future Girls Aloud, ovvero Sarah Harding, Nicola Roberts, Nadine Coyle, Kimberley Walsh e Cheryl Cole. Il gruppo ha riscosso notevole successo nel Regno Unito, dove ha scalato le classifiche con diversi singoli, tra cui “Sound of the Underground”, “Love Machine” e “Jump”. La storia di questo gruppo al femminile ha conosciuto, però, alti e bassi. Dopo un periodo di pausa, infatti, si è riformato nel 2012, per poi sciogliersi definitivamente nel 2013. Da allora, Sarah Harding si è dedicata alla televisione, partecipando a diversi reality. Nel 2017 ha vinto “Celebrity Big Brother”, la versione inglese del GFVip.

Sarah Harding, muore a 39 anni l’ex cantante delle Girls Aloud

Il cancro al seno e il libro di memorie

La diagnosi di cancro al seno arriva all’inizio del 2020. Ad agosto, Sarah Harding è costretta a sottoporsi a una mastectomia e, in seguito, poiché il tumore ha raggiunto altri organi, inizia un ciclo di chemio settimanali. La cantante decide di parlare della malattia che l’ha colpita in un libro, che intitola “Hear Me Out”, pubblicato nel marzo 2021. Il libro nasce con uno scopo nobile. «Mentre scrivevo del mio cancro mi sono ritrovata a pensare “Voglio che lo sappiano tutti?”. Poi mi sono detta che se c’era la possibilità che anche solo una persona decidesse di farsi controllare dopo aver letto la mia storia e venisse curata in tempo, allora ne era valsa la pena». A dicembre, il medico comunica a Sarah che probabilmente quello sarà il suo ultimo Natale. La cantante reagisce con la stessa forza e ironia con cui ha affrontato la malattia, dichiarando: «Quello che mi piacerebbe fare davvero è vedere tutti i miei amici insieme un’ultima volta, darei una grande e fottutissima festa per ringraziare e salutare tutti. Non sarebbe una cosa fantastica?».

Articoli correlati

Sophia Loren in esclusiva su Netflix nel film “La vita davanti a sé”

Redazione

Discoteche chiuse, lo sfogo di Linus: «Sbagliato pensare che si potessero aprire e non avere assembramenti»

Redazione

Amanda Knox contro Matt Damon: «Continuano a trarre profitto dal mio nome»

Camilla Di Spirito

Lascia un commento