Wondernet Magazine
Cinema

Sophia Loren in lizza per l’Oscar con “La vita davanti a sé” 

Sophia Loren in lizza per l'Oscar con La vita davanti a sé
Secondo il prestigioso settimanale Variety, il nome dell’attrice italiana è nella lista delle nomination all’Oscar per il film diretto dal figlio, Edoardo Ponti, che sarà su Netflix dal 13 novembre.

Con una nomination agli Oscar 2021, Sophia Loren batterebbe il record di distanza tra la prima e l’ultima. E le carte in regola per entrare in lizza per la prestigiosa statuetta dell’Academy Award, secondo Variety ci sono tutte.

Variety: Sophia Loren in nomination per l’Oscar

La rivista di intrattenimento fondata nel 1905 a Los Angeles, una delle voci più autorevoli per il cinema e lo spettacolo internazionali, scrive infatti:

«La corsa per la migliore attrice è piena di veterane quest’anno, con interpreti del calibro di Meryl Streep, Michelle Pfeiffer ed Ellen Burstyn in lizza per le nomination agli Oscar. A far parte della lista c’è Sophia Loren, una delle attrici più prolifiche dell’età dell’oro di Hollywood, con “La vita davanti a sé” di Edoardo Ponti». 

Variety inserisce quindi Sophia Loren, 86 anni splendidamente portati, nella lista delle aspiranti all’Oscar per il film diretto dal figlio, che sarà su Netflix dal 13 novembre.

Sophia Loren in lizza per l'Oscar con La vita davanti a sé
Sophia Loren debutta su Netflix dal 13 novembre con La vita davanti a sé

Nel 1962 prima attrice a vincere un Oscar per un film in lingua straniera

Sophia Loren in lizza per l'Oscar con La vita davanti a sé
Un’immagine de La Ciociara (1962)

«L’attrice italiana premio Oscar – prosegue Variety – ha ottenuto la sua statuetta d’oro per “La ciociara” nel 1962, che l’ha resa la prima attrice a vincere un Oscar per un film in lingua straniera. Ha ottenuto un’altra nomination nel 1965 per “Matrimonio all’italiana” e se riesce a ottenere una nomination per “La vita davanti a sè”, potrebbe stabilire un nuovo record. il 2021, segnerà infatti 56 anni dalla sua ultima nomination e, se nominata, batterà il record attualmente detenuto da Henry Fonda per il divario più lungo tra prima ed ultima nomination. Fonda è stato nominato la prima volta nel 1941 per “Furore” e ha vinto l’Oscar nel 1982 per “Sul lago dorato”, segnando un gap di 41 anni».

Articoli correlati

“Pavarotti”: presentato alla Festa del Cinema di Roma il film di Ron Howard [TRAILER]

Laura Saltari

Gli Infedeli: dal 15 luglio Mastandrea, Scamarcio e Laura Chiatti nel nuovo film su Netflix

Redazione

Toni Servillo diventa Eduardo Scarpetta in “Qui rido io”, il nuovo film di Mario Martone

Anna Chiara Delle Donne

Lascia un commento