Wondernet Magazine
Royal Family

La Regina Elisabetta produce gin per risanare le casse di Buckingham Palace

La Regina Elisabetta ha dato il via libera alla produzione di super alcolici in quel di Buckingham Palace. Da oggi la Royal Collection Trust produrrà “in casa” del gin, liquore preferito dalla Regina Madre.

In tempi di magra si fa di tutto per correre ai ripari, anche creare una distilleria all’interno delle mura di Palazzo. E cosi la Regina Elisabetta ha dato il suo consenso nel creare del liquore che sarà distribuito dalla Royal Collection Trust. L’ente ha infatti avviato la produzione del primo Gin interamente realizzato con le erbe presenti nei giardini di Buckingham Palace. “Limone, verbena, bacca di biancospino e foglie di gelso sono tra le 12 erbe botaniche raccolte a mano nei Giardini di Buckingham Palace. Si estendono su 16 ettari e forniscono un habitat per 30 specie di uccelli e oltre 250 specie di fiori selvatici.”

Il liquore della Regina

La scelta di produrre del gin non è affatto casuale. Il liquore in questione era il preferito dalla Regina Madre, che si dica ne beveva almeno un bicchierino al giorno. La madre dell’odierna Sovrana era solita sorseggiare del Gordon’s Gin, fornitore ufficiale di Palazzo, che ora verrà sostituito dalla produzione “casalinga”. Il gin prodotto da Buckingham Palace sarà infatti servito anche durante gli eventi ufficiali, come le cene di Stato.

Prezzi da capogiro

La Regina Elisabetta, ovviamente, ha preferito non realizzare alcuna pubblicità del suo liquore. Ma i maggiori newspapers britannici, grazie alle loro recensioni, hanno aiutato a spargere la voce sulla produzione e sulla bontà, più o meno apprezzata, del prodotto. I sudditi di Sua Maestà potranno acquistare il gin sia online che nei negozi autorizzati ad un prezzo di 40 Sterline (circa 50 Euro) a bottiglia. A far discutere gli esperti d’oltremanica è proprio il prezzo abbastanza elevato del gin reale. Una bottiglia di Gordon’s Gin costa circa 15 Sterline in un qualsiasi supermercato, molto meno della metà del liquore prodotto dalla Regina Elisabetta.

La Regina Elisabetta contro la crisi

L’ultima trovata di Buckingham Palace servirà a risanare in parte le finanze della Corona Inglese. A causa del lockdown da Covid-19, le strutture reali sono rimaste chiuse al pubblico costando ben caro alle casse reali. Per questo i ricavati delle vendite delle bottiglie di gin andranno alla Royal Collection Trust, ente di beneficenze che si occupa della collezione reale. Nei mesi scorsi, la charity ha dovuto licenziare ben 650 membri dello staff e richiedere un prestito di 22 Milioni di Sterline per far fronte alle perdite stimate intorno ai 30 Milioni. Insomma, la Regina Elisabetta spera che brindare alla Corona possa giovare anche alle tasche di Buckingham Palace.

 

 

Articoli correlati

Gli auguri di nonno Carlo al piccolo Louis di Cambridge, che oggi compie 2 anni

Valentina Turci

Eugenia di York: in gravi condizioni il suocero della principessa, ricoverato in terapia intensiva

Redazione

Beatrice di York e Edoardo Mapelli Mozzi in luna di miele ad Amalfi

Valentina Turci

Lascia un commento