Wondernet Magazine
FASHION WEEK NUOVI ARTICOLI

Dolce & Gabbana, la sfilata FW22 porta in passerella il metaverso e trasforma le donne in avatar

Dolce & Gabbana, la sfilata FW22 con Sharon Stone in prima fila
Dolce & Gabbana ha portato in passerella a Milano la collezione FW22, dove i codici del brand vengono reinterpretati e proiettati nel metaverso e, come in un videogioco, propongono eroine super femminili. Sedute in prima fila per assistere alla sfilata, Sharon Stone e Lady Kitty Spencer

Tra silhouette e nuovi volumi, la sfilata Dolce & Gabbana FW22 celebra un futuro inaspettato, ai confini tra il reale e il virtuale. Giacche e cappotti con spalle imbottite di gommapiuma che nascono da una «sartorialità impossibile», come la definiscono gli stilisti, e trasformano le donne in avatar di sé stesse.

Il giovane writer e cartoon designer napoletano Gianpiero D’Alessandro ha collaborato con il Dolce & Gabbana alla realizzazione di alcune delle grafiche proposte su T-shirt e felpe.

Dolce & Gabbana, la sfilata FW22 con Sharon Stone in prima fila

Dolce & Gabbana, la sfilata FW22

In passerella per la FW22 Dolce & Gabbana look anni ’90 dalle nuove proporzioni e linee a triangolo rovesciato, giacche classiche e iconiche diventano oversize e reinventate con tessuti tecnici; spalle imbottite, per uno stile vagamente maschile ma assolutamente sexy. Silhouette scolpite e geometriche, dove tutto è amplificato. La maggior parte dei capi della collezione è nera, salvo accendersi con qualche lampo di rosa, di rosso acceso, di giallo limone o di blu elettrico. Nessun ricamo, nessuna stampa ad eccezione dei soprabiti in nylon stampato con logo o realizzati in eco-pelliccia dai colori vivaci. Capi che ricordano le atmosfere virtuali tipiche dei videogiochi. Tra realtà e fantasia, la corsetteria è proposta su t-shirt cropped con effetti trompe l’oeil.

 

 

Le grafiche cartoon di Gianpiero D’Alessandro

Gianpiero D’Alessandro, giovane artista napoletano, ha collaborato con Dolce & Gabbana reinterpretando alcuni pezzi della collezione FW22 con la realizzazione delle grafiche proposte su T-shirt e felpe.

Il writer e cartoon designer vesuviano, 30 anni, ha rivelato: «Per me Dolce&Gabbana rappresenta tutto ciò che c’è di bello dell’Italia. Ricordo ancora la prima volta che ho incontrato Stefano e Domenico e ho regalato loro dei disegni che avevo fatto per loro. Durante quell’incontro, iniziarono a raccontarmi la loro storia e come tutto ebbe inizio. Ricordo la passione nei loro occhi. È un piacere per me collaborare con il brand che ha scritto e continua a scrivere la storia del mondo della moda. “Orgogliosamente made in Italy”. Ho scelto di creare questi elementi grafici per la collezione perché nella mia immaginazione, Dolce&Gabbana è un “luogo” felice e volevo che questi modelli incorporassero alcune virtù emotive che le persone possono sperimentare, come un’infanzia spensierata. Il personaggio di “Sweety Bunny” è accompagnato da “Baby Carrot” e insieme rappresentano il concetto di famiglia. Dell’amore. Valori che Dolce&Gabbana ha sempre infuso in ogni suo progetto».

Sharon Stone e Lady Kitty Spencer nel front row

Dopo Kim Kardashian da PradaRihanna e ASAP Rocky da Gucci, ecco Sharon Stone e Lady Kitty Spencer, le due muse della maison, in prima fila da Dolce & Gabbana.

Dolce & Gabbana, la sfilata FW22 con Sharon Stone in prima fila

Sharon Stone, che al festival di Cannes aveva indossato un meraviglioso abito celeste firmato dal duo siciliano, era accompagnata da Sam Webb e Adam Senn. L’attrice, vera icona di stile, ha optato per un tailleur attillato, decorato da pietre lungo il rever e sui fianchi. Gli accessori, dalle pump, alla borsa Devotion in nappa mordoré, tutti in argento.

Articoli correlati

Renée Zellweger è Judy Garland nel biopic diretto da Rupert Goold [TRAILER]

Laura Saltari

Rocío Muñoz Morales debutta come scrittrice con “Un posto tutto mio”

Redazione

Judy Zhang, la collezione Primavera Estate 2020 ispirata da un’antica leggenda cinese

Redazione Beauty

Lascia un commento