Wondernet Magazine
Cinema

“Morrison”: una storia d’amore e d’amicizia nel nuovo film di Federico Zampaglione

"Morrison", il nuovo film di Federico Zampaglione
Arriva nelle sale a partire dal 20 maggio “Morrison”, diretto da Federico Zampaglione. Nel cast Lorenzo Zurzolo, Giovanni Calcagno e Carlotta Antonelli.

“Morrison” è il quarto film di Federico Zampaglione, frontman dei Tiromancino, regista e sceneggiatore. La pellicola è liberamente tratta dal suo romanzo “Dove tutto è a metà”, scritto insieme a Giacomo Gensini e pubblicato da Mondadori. 

“Morrison” è una storia di vita, amicizia e speranza, che mette a confronto due vite diverse ma legate dalla grande passione per la musica. Da una parte Lodo, giovane e pieno di grandi sogni da dividere con la sua band, interpretato da Lorenzo Zurzolo (“Baby”, “Sotto il sole di Riccione”). Dall’altra Libero, una ex rockstar in cerca del grande rilancio, interpretato da Giovanni Calcagno (“Il primo Natale”, “Il traditore”).

"Morrison", il nuovo film di Federico Zampaglione

Nel cast anche Carlotta Antonelli (“Bangla”, “Suburra – La serie”) e Giglia Marra (“Una serata speciale”, “Squadra antimafia – Palermo oggi”), oltre all’amichevole partecipazione di Riccardo De Filippis (“Giorni”, “Romanzo criminale”) e la partecipazione di Adamo Dionisi (“Suburra”, “The Shift”).

"Morrison", il nuovo film di Federico Zampaglione

Morrison, la sinossi del film

Lodo ha vent’anni e vive le difficoltà della sua età, tra un difficile rapporto con il padre e il tentativo di conquistare Giulia, la sua coinquilina di cui è follemente innamorato. Si esibisce con i MOB, una band indie, in un leggendario locale romano: il Morrison. Un giorno, casualmente, la strada di Lodo incrocia quella di Libero Ferri, ex rockstar dalla carriera in stallo, che cerca di ritrovare il successo ma finisce per chiudersi sempre di più in se stesso, trascurando la bella moglie Luna e vivendo isolato nella sua lussuosa villa piena di ricordi.

"Morrison", il nuovo film di Federico Zampaglione

Tra sogni, fallimenti, amicizia, amori tormentati e curiosi personaggi, il loro incontro diventerà uno stimolo reciproco ad andare avanti, ma a tratti anche un difficile confronto tra generazioni e modi di essere molto diversi.

Articoli correlati

«Permette? Alberto Sordi»: al cinema un biopic per celebrare i 100 anni dalla nascita del grande attore

Anna Chiara Delle Donne

Mostra del Cinema di Venezia, in giuria due registi e uno scrittore italiani

Giusy Dente

Raoul Bova presidente di Giuria al Montecarlo Film Festival 2021

Redazione

Lascia un commento