Wondernet Magazine
Benessere

Dieta Sirtfood: come ha fatto Adele a perdere 45 chili

dieta sirtfood
Una vera e propria trasformazione, quella della cantante Adele. La star in occasione del suo 32esimo compleanno si è mostrata completamente diversa dalle immagini di lei a cui eravamo abituati fino a pochi anni fa. La cantante ha intrapreso da tempo un nuovo stile di vita, alimentare e non solo, che l’ha portata a perdere ben 45 kili.

Già nelle foto della notte degli Oscar i fan si erano accorti del dimagrimento notevole e si erano anche preoccupati delle condizioni di salute della loto beniamina. La cantante è stata spesso vittima di bodyshaming e presa di mira per il suo aspetto fisico e per il suo sovrappeso. Stavolta a far parlare è invece la nuova forma fisica, raggiunta con notevole impegno. Adele si è buttata a capofitto in questo cambiamento in seguito al divorzio. “Ero solita piangere, ma ora sudo” ha scritto sui social. Infatti i 45 kili persi sono il frutto di attività fisica seguita da un personal trainer e di un regime alimentare particolare: la dieta Sirtfood. Tra coloro che l’hanno provata c’è anche Pippa Middleton.

In cosa consiste la dieta Sirfood

Difficile dire se la dieta Sirtfood sia una sorta di regime alimentare miracoloso: come ciascuna dieta, anche questa va seguita con le dovute accortezze e precauzioni, seguiti da un medico. Improvvisarsi dietologi non è mai la mossa corretta, soprattutto quando tornare in forma significa dover perdere davvero molti kili.

Adele ne ha persi ben 45 e si è affidata a questo metodo particolare, messo a punto da Aidan Goggins a Glen Matten, due famosi nutrizionisti.

Di base la dieta Sirtfood consiste nell’inserire nella propria alimentazione quanti più alimenti a base di sirt possibile. Tali alimenti sono attivatori di sirtuine, speciali proteine che proteggono le cellule dall’invecchiamento, che incentivano l’accelerazione del metabolismo, che permettono di bruciare grassi e incrementare la massa muscolare.

Sono ricchi di sirtuine alimenti come il caffè, il tè verde, la soia, il cavolo, gli agrumi, il cioccolato fondente, la curcuma, la cipolla rossa, le noci, i capperi, i mirtilli.

Accanto all’assunzione dei cosiddetti Sirt Food, il secondo elemento che caratterizza questa dieta è la restrizione calorica, come hanno spiegato i due esperti nel loro libro The Sirtfood Diet, pubblicato nel 2017.

Nel libro si spiega anche che la dieta si struttura in due fasi, che possono poi essere anche ripetute ciclicamente. La prima dura 7 giorni, la seconda 14: cambia il numero di calorie assunte e il numero di pasti, che devono comunque essere sempre a base di Sirt Food.

View this post on Instagram

Amazing feeling to see first copies of the brand new and fully updated US release of the Sirtfood Diet. 🇺🇸🇺🇸 🙌 We first got turned to Sirtfoods when studies running 5 years on over 7,400 individuals showed that certain foods slashed obesity, diabetes and heart disease by an incredible 30 – 40%, and halted early death, all independent of calorie, carbohydrate or fat intake. Research now shows these foods belong to a special group of plant foods called ‘Sirtfoods’ which activate a family of wellbeing genes in the body, called sirtuin – the same genes activated by fasting and exercise. And the only way to get the benefits was through eating, not cutting out foods! The diet took off becoming an international phenomenon with a flood of amazing life changing stories of people from those who reversed their chronic inflammatory and metabolic diseases to others who now simply feel great again for the first time in a very long time. Celebrity fans also came out in droves out including UFC superstar @thenotoriousmma and @adele. Now with just under two weeks to go we can't wait for the US release! Available now for preorder through link in bio. #sirtfoods #sirtfooddiet #america #health #healthylife #nutrition #diet #revolution

A post shared by The Sirtfood Diet (@thesirtfooddiet) on

 

Articoli correlati

Prevenzione Primaria, la dieta che cura e previene le malattie: la specialista in Nutrizione Clinica spiega cos’è

Roberta Savona

Sbalzi d’umore, irritabilità e stanchezza: come tenere a bada i fastidi legati al cambio di stagione

Giusy Dente

Insonnia, ecco gli accorgimenti da adottare e la dieta con i cibi che ci aiutano a dormire meglio

Anna Chiara Delle Donne

Lascia un commento