Wondernet Magazine
EVENTI

6 aprile, Giornata Mondiale dello Sport: oggi si celebrano i suoi valori universali

giornata mondiale dello sport
Che sia lavoro o passione, un diversivo o un passatempo, lo sport è parte integrante di uno stile di vita sano. Il suo valore altamente positivo, sul corpo ma anche sull’umore, è condiviso all’unanimità dagli esperti. Questi ultimi consigliano di fare attività fisica costante, adeguata alla proprie preferenze, all’età, ai risultati che si vuole ottenere.

E il fatto che in questo preciso momento si stia trascorrendo molto tempo in casa, non deve essere una scusa per passare le ore sul divano, magari sgranocchiando snack. Certo non ci si può improvvisare atleti in quarantena, se non si è abituati a svolgere con un certo ritmo attività fisica, ma certamente si può fare in modo di non rendere questo isolamento un momento di trascuratezza e abbandono, accumulando chili di troppo, che fanno male alla salute in primis: non è solo una questione di estetica. Oggi, 6 aprile, ricorre anche un anniversario importante: quello in cui, nel 1896, nascevano le Olimpiadi moderne. Per questo la data è stata scelta come Giornata mondiale dello Sport.

Giornata Mondiale dello Sport

La Giornata Mondiale dello Sport è stata istituita il 23 agosto 2013 dall’assemblea generale delle Nazioni Unite. Si festeggia ogni 6 aprile, data di apertura dei Giochi Olimpici moderni ad Atene (nel 1896).

Lo sport nella storia umana ha sempre avuto un ruolo centrale. Nel tempo si è sempre più posto l’accento sul suo potere, a diversi livelli. Lo sport come stile di vita, disciplina, impegno continuo, comunità, sfida, spinta al miglioramento del corpo, ma anche dello spirito. Sì, perché insegna la lealtà, la comprensione, lo spirito di squadra, la tolleranza, il rispetto. Tutti valori che valgono nella vita di tutti i giorni, non solo su un campo di calcio o in piscina.

«Rilanciamo lo sport per la pace e lo sviluppo» ha detto Papa Francesco nel corso dell’ultimo Angelus, quello della domenica delle Palme, tenuto in una Basilica di San Pietro vuota a causa Coronavirus.

 

Sport in quarantena

In tempo di quarantena sono tante le persone che stanno riscoprendo quanto faccia bene dedicare un po’ di tempo alla cura di sé, facendo attività fisica.

In rete i tutorial e gli aiuti non mancano, per poter improvvisare allenamenti casalinghi alla portata di tutti, anche di chi non è proprio avvezzo alle palestre ed è sempre stato restio a indossare le scarpette da ginnastica. Ma ora più che mai, il pericolo di abbandonarsi alla nullafacenza e di cedere alla fame da noia è alto. Molto importante è dire no alla sedentarietà, per il bene della propria salute fisica e mentale.

Articoli correlati

“Ogni giorno è la Giornata della Terra”: il messaggio della stilista e attivista inglese Stella McCartney

Redazione

Bloomsday 2020: oggi in tutto il mondo si celebra James Joyce

Giusy Dente

Miss Italia 2020: lunedì 14 dicembre per la prima volta in 80 anni l’elezione in streaming

Redazione

Lascia un commento