Wondernet Magazine
EVENTI Streaming

La bellezza spezza il silenzio pandemico: “Soffio Vitale”, la nuova performance di Giuditta Sin

"Soffio Vitale", la nuova performance di Giuditta Sin
Corpi nell’etere sprigionano energia alla scoperta di nuovi spazi in cui esprimersi. “Soffio Vitale” unisce in rete Roma, Milano, Napoli, Ferrara e Londra. Il nuovo evento online ideato da Giuditta Sin, musa di grandi artisti e sperimentatrice del corpo, in un’indagine artistica che celebra la bellezza e spezza il silenzio pandemico.

Performer, musa ispiratrice per grandi artisti, sperimentatrice del corpo e dell’arte ad esso applicata. Giuditta Sin ha dato vita al suo percorso artistico partendo dall’indagine sulla figura e sulle movenze della donna, sviscerate e studiate anche attraverso l’arte del burlesque, in quella ricerca alla femminilità perduta, svolta con lo sguardo a modelli ispiratori come quelli del vittorianesimo, fatto di pizzi, merletti e velature che amplificano la sensualità senza mai esasperarla.

Giuditta Sin, una performer che spazia dalla Body Art al Burlesque

I percorsi di lavorativi e di vita della performer, s’incastrano con le ricerche in materia di sessualità, da cui si sprigiona il progetto Ecosex, viaggio artistico-naturista che comunica al pubblico come un corpo può essere vivo, solo se in stretto contatto con la natura. Un progetto che nel 2019 l’ha vista protagonista nello spazio Macro Asilo, dove si è palesata l’armonia tra corpo e natura in una ponderatio di forme sincroniche. Una filosofia di vita affrontata per la prima volta a San Francisco nel 2010, durante l’Ecosex Symposium e, ancor prima, approntata da un movimento culturale che è cresciuto ed è giunto fino ad oggi.

"Soffio Vitale", la nuova performance di Giuditta Sin
Photo Credits: Paolo Pafa©

Migliaia di persone coinvolte, guidate dalla volontà di sradicare le barriere che ci sono tra essere umano e natura, considerando quest’ultima non più come una madre verso cui rivoltarsi, bensì come un’amante di cui prendersi estrema cura e con cui rappresentare la migliore parte di sé.

Giuditta Sin parte dal concetto che il corpo della donna è un tempio sacro. Uno strumento per celebrare ed onorare la bellezza eterna della natura, ed esso stesso manifestazione sublime di essa. L’artista fa suo il monito come punto fermo della sua ricerca creativa, rifiutando ogni tipo di etichetta e spaziando dalla Body Art, all’Erotic Art e fino al Burlesque. Molteplici sfumature che definiscono i colori di quelli che, per Giuditta, sono puri atti di bellezza.

"Soffio Vitale", la nuova performance di Giuditta Sin
Photo Credits: Paolo Pafa©

“Soffio vitale”, l’arte e la bellezza per uscire dalla pandemia

La nuova performance, che avrà luogo il prossimo 15 dicembre, porta il titolo “Soffio Vitale – L’Arte di Uscire dall’Impossibile”. Si tratta di un evento performativo online, trasmesso in streaming dalle ore 20.30 sulla piattaforma zoom. La performance sarà di tipo corale e, attraverso l’hashtag #SoffioVitale, unirà Roma, Napoli, Ferrara, Milano, fino a Londra. Un’operazione studiata osservando il silenzio delle città in piena emergenza Covid, a cui si aggiunge inevitabilmente il silenzio dell’Arte. Volontà dell’evento è spezzare questi silenzi, sulla scia di un primo esperimento di live performance online che ha preso il nome di “Carnation”.

"Soffio Vitale", la nuova performance di Giuditta Sin
Photo Credits: Luca Caravaggio©

Un progetto che occupa lo spazio della rete e quello urbano

In un momento in cui le manifestazioni culturali e gli spettacoli sono off limits, trattati sempre più come qualcosa di prorogabile che inevitabilmente li allontana dalla nostra esistenza, l’artista ha avvertito l’esigenza di occupare con i corpi e con le azioni poetiche, lo spazio della rete e quello urbano. Uno spazio divenuto – insieme alle nostre abitazioni – l’unico spazio scenico disponibile. Come fossero stage e musei a cielo aperto. «Perché spiriamo come artisti, ma respiriamo con i nostri corpi in cerca di nuovi orizzonti in cui esibirci», dichiara Giuditta Sin.

Curatrice dell’happening è la ferrarese Barbara Vincenzi, che coordinerà insieme a Giuditta gli altri artisti coinvolti. Tra questi, Gonzalo Mirabella (Roma), Janet Fischietto (Milano), Floriana d’Ammora (Napoli), Riccardo Matlaklas (Londra), diretti dalla regia tecnica di Cecilia Grasso.

La foto di apertura è di Paolo Pafa©

 

 

 

 

 

 

Articoli correlati

Anna Valle e Casadilego, vincitrice di X Factor 2020, domani a Giffoni 50 Winter Edition

Redazione

Oggi è il Dantedì, una giornata piena di iniziative per celebrare Dante Alighieri

Redazione

Élite, in arrivo su Netflix la quinta stagione del teen drama

Gaia Corrado

Lascia un commento