Wondernet Magazine
NEWS

Lisa Marie Presley: morta a 54 anni l’unica figlia di Elvis

Lisa Marie Presley, morta la figlia di Elvis
Lisa Marie Presley è morta in seguito ad un arresto cardiaco in un ospedale della California, dove era stata ricoverata d’urgenza. L’unica figlia di Elvis aveva 54 anni

L’unica figlia del leggendario Elvis Presley, Lisa Marie, è morta poche ore fa in seguito ad un attacco cardiaco. Danny Keough, l’ex marito della figlia di Elvis che anche dopo il divorzio era rimasto a vivere con lei, era uscito per accompagnare a scuola le due figlie di Lisa Marie, le gemelle Harper and Finley di 14 anni.

Al suo rientro è stato allarmato dalla domestica, che ha trovato Lisa Marie Presley in stato di incoscienza nel suo letto. Keough ha chiamato un’ambulanza. A nulla è servito però il ricovero d’urgenza in terapia intensiva. Dopo un breve coma farmacologico, Lisa Marie Presley è morta in ospedale.

Lisa Marie Presley morta a 54 anni: l’annuncio della madre

La notizia è stata data da Priscilla Presley, vedova di Elvis e mamma di Lisa Marie. “È con il cuore pesante che devo condividere la devastante notizia che la mia bellissima figlia Lisa Marie ci ha lasciato. Era la donna più appassionata, forte e amorevole che abbia mai conosciuto”.

Lisa Marie Presley, morta la figlia di Elvis
Lisa Marie con Austin Butler sul red carpet del Festival di Cannes 2022

Soltanto mercoledì madre e figlia erano presenti alla cerimonia dei Golden Globes a Los Angeles per assistere alla premiazione di Austin Butler come migliore attore per la sua interpretazione del leggendario cantante nel biopic “Elvis” di Baz Luhrmann. Butler ha dedicato il premio proprio a loro due, con un toccante discorso di ringraziamento.

Unica erede del patrimonio di Elvis

Nata a Memphis nel 1968, Lisa Marie aveva seguito le orme del celebre padre, morto quando lei aveva 9 anni, dedicandosi all’attività di cantautrice e pubblicando anche tre album. Al suo 25° compleanno nel 1993, Lisa Marie Presley ha ereditato il patrimonio di suo padre, che, grazie soprattutto alla gestione di sua madre, era cresciuto fino a raggiungere una cifra stimata di 100 milioni di dollari.

Lisa Marie Presley, morta la figlia di Elvis
Lisa Maria con i genitori, Priscilla e Elvis Presley (Credits: Hollywood Photo Archive Mediapunch)

Nel 1998 poi Lisa Marie è diventata ancora più strettamente coinvolta nella gestione dell’Elvis Presley Trust e della sua entità commerciale, Elvis Presley Enterprises, Inc. (EPE). È stata proprietaria e presidente del consiglio di amministrazione fino al febbraio 2005, quando ha venduto l’85% delle partecipazioni aziendali della proprietà a CKX, Inc., escludendo la stessa Graceland e la proprietà al suo interno.

Lisa Marie Presley, i quattro matrimoni

Nel 1988 Lisa Marie ha sposato il musicista Danny Keough. Dal loro matrimonio sono nati due figli: Riley Keough, oggi attrice e modella, e Benjamin Storm Keough, morto nel luglio 2020. I due hanno divorziato nel 1994.

Solo venti giorni dopo il divorzio da Keough, la figlia di Elvis ha sposato Michael Jackson. Una relazione tutt’altro che tranquilla a causa degli alti e bassi dell’artista, che proprio in quegli anni era stato accusato di molestie su minori. Lisa Marie gli è stato accanto supportandolo emotivamente, preoccupata per la sua salute cagionevole e per la sua dipendenza dalle droghe.  Nel gennaio 1996, tuttavia, Lisa Marie ha chiesto il divorzio per “differenze inconciliabili”.

Dal 2002 al 2004 la Presley è stata sposata con l’attore Nicholas Cage. Il quarto matrimonio nel  2006 con il suo chitarrista, produttore musicale e regista Michael Lockwood, dal quale nel 2008 sono nate le gemelle Harper Vivienne Ann Lockwood e Finley Aaron Love Lockwood. Nel 2016 la Presley ha chiesto il divorzio da Lockwood, che è stato finalizzato nel 2021.

 

Articoli correlati

I dubbi sul coronavirus: quanto e come lavare scarpe e vestiti?

Redazione

È morto Ezio Bosso: il pianista e compositore aveva solo 48 anni

Valentina Turci

Cristiano Ronaldo positivo al covid-19: è asintomatico

Valentina Turci

Lascia un commento