Wondernet Magazine
PERSONAGGI

Whitney Houston: dieci anni fa l’addio alla stella del soul pop

Whitney Houston, oggi 10 anni dalla morte
Sono passati dieci anni dalla scomparsa di Whitney Houston. Ripercorriamo le tappe della vita e della carriera della cantante e attrice più premiata di sempre, una delle voci femminili più belle della storia

L’11 febbraio del 2012, all’età di soli 48 anni, Whitney Houston veniva trovata senza vita in una stanza d’albergo a Beverly Hills. Soprannominata “The Voice”, l’artista ha avuto una lunga carriera, che le ha permesso di collezionare vari riconoscimenti. Al suo attivo aveva infatti oltre 200 milioni tra album e singoli venduti, 6 Grammy e 22 American Music Awards.

La causa della morte fu attribuita all’annegamento accidentale nella vasca da bagno in seguito ad un’eccessiva assunzione di droghe combinata all’aterosclerosi.

Whitney Houston, oggi 10 anni dalla morte
Credits HuffPost

Whitney Houston e gli esordi

Nata nel New Jersey nel 1963, Whitney Houston ha ereditato la passione per la musica da sua madre, nota cantante che ha accompagnato grandi artisti, tra cui Elvis Presley. All’età di 9 anni, ha cominciato a cantare per il coro della chiesa e, a soli 11 anni, è diventata solista. La sua carriera inizia nel 1981, quando firma un contratto per essere voce solista nell’album “Paul Jabara and Friends” di Paul Jabara.

Dopo poco tempo arriva il successo internazionale. Nel 1985, debutta con il suo primo album intitolato “Whitney Houston“, con cui entra al numero 1 della classifica americana. Qui rimane per 14 settimane consecutive, ed entra nel Guinness dei Primati come l’album più venduto di una cantante esordiente. Un risultato dovuto alla vendita di quasi 29 milioni di copie.

Whitney Houston, oggi 10 anni dalla morte

Il successo planetario grazie alla sua voce

Successivamente, Whitney Houston pubblica il singolo “All at Once“, anche in alcuni paesi europei. Un brano presentato al Festival di Sanremo 1987.  Lo stesso anno, con i singoli “Didn’t We Almost Have It All”, “So Emotional” e “Where Do Broken Hearts Go” scala i vertici delle classifiche mondiali e stabilisce un record tuttora rimasto imbattuto. Il primato è quello di aver avuto sette singoli consecutivi alla n. 1 della Billboard Hot 100.

Whitney Houston, un’icona di stile sulle copertine

Prima di diventare una delle cantanti più acclamate della storia, Whitney Houston ha intrapreso anche la carriera di modella. Il suo debutto nel mondo della moda è avvenuto con la copertina di Seventeen, diventando una delle prime donne afro-americane ad aggiudicarsi la copertina della rivista. Nel corso degli anni, poi, l’artista è stata contesa da vari giornali, comparendo sulle cover più prestigiose del mondo della moda.

Whitney Houston, oggi 10 anni dalla morte
Credits HuffPost

 

Il suo hair-look divenuto iconico

Icona di bellezza e anche di stile, grazie alla sua caratteristica acconciatura. Negli anni ’80, è in linea con il trend del momento, ovvero la permanente. Il suo look afro si fa sempre più riccio e sfoggia il suo curly style in versione lunga e corta. Tante sue acconciature hanno fatto tendenza, come il cortissimo pixie e il mullet. Il taglio bob corto e voluminoso, però, è stato il più affascinante e riprodotto da varie star.

Whitney Houston, oggi 10 anni dalla morte

Whitney Houston, l’artista più premiata della storia

Oltre ad essere stata una talentuosa cantante, Whitney Houston è stata anche un’attrice. Il suo esordio al cinema è avvenuto nel 1992 con il film “Guardia del corpo“, in cui è stata protagonista al fianco di Kevin Costner e dove canta la hit “I will always love you”. Altri lavori cinematografici sono “Uno sguardo dal cielo” e “Sparkle – La luce del successo”.

Whitney Houston, oggi 10 anni dalla morte

Con il soprannome di “The Voice“, attribuitole da Oprah Winfrey, la cantante è stata una delle donne di maggior successo discografico della storia. La cantautrice è la quarta donna per numero di vendite negli Stati Uniti, con circa 55 milioni di dischi certificati. Le sue vendite complessive di album e singoli ammontano a 200 milioni di copie. Tra gli altri record, detiene anche il primo posto nella classifica degli artisti neri di maggior successo, insieme a Michael Jackson. La cantante ha vinto 6 Grammy Awards e 22 American Music Awards. Nel 2006, il Guinness dei Primati l’ha dichiarata «l’artista più premiata e famosa di tutti i tempi».

La tragica fine della figlia, morta tre anni dopo

Nel luglio 2015, a tre anni e mezzo dalla morte di Whitney Houston, la stessa tragica sorte toccò alla figlia Bobbi Kristina, nata dal matrimonio della cantante con  Bobby Brown. La giovane, già in uno stato mentale precario a causa dei problemi di droga dei genitori, non ha retto alla morte della madre. Bobbi Kristina ebbe lo stesso tragico destino: fu trovata priva di sensi nella vasca da bagno della sua abitazione il 31 gennaio del 2015. Dopo essere rimasta in coma per sei mesi, il 26 luglio è morta per complicazioni.

Articoli correlati

Demi Moore e Bruce Willis: l’ex “coppia d’oro” di Hollywood riunita dalla quarantena

Laura Saltari

Benedetta Porcaroli a #Giffoni50 contro il body shaming: «Non nascondiamo i nostri difetti, accettiamoci per come siamo».

Laura Saltari

Tiziano Ferro e Laura Pausini oggi insieme in doppia diretta Instagram

Redazione

Lascia un commento