Wondernet Magazine
FASHION WEEK

Kenzo, alla Paris Fashion Week il debutto di Nigo con la collezione FW 22-23

Kenzo la FW 22-23 disegnata da Nigo
La prima collezione Kenzo disegnata dal nuovo direttore creativo Nigo, uno dei pionieri dello streetwear, ha fatto il suo debutto alla Paris Fashion Week

Ha debuttato ieri alla Paris Fashion Week la prima collezione Kenzo disegnata da Nigo. Un esordio in grande stile, che ha visto come location la Gallerie Vivienne, situata nel II arrondissement, proprio nel cuore di Parigi. 

Proprio lì Kenzo aveva sfilato con la sua prima collezione nel 1970, stesso anno di nascita di Nigo, nome d’arte di Tamaoki Nagao. Il designer, pioniere dello streetwear, è anche un celebre dee-jay e produttore discografico.

Kenzo, la collezione Autunno/Inverno 2022-23 disegnata da Nigo

Nigo parte dall’heritage del brand e lo contamina con il suo gusto personale. «Il mio obiettivo alla guida Kenzo è un focus sulla main line, che è quella in cui verrà messa più creatività, anche nei pezzi commerciali, facendo in modo che diventi il driver principale del business. E sopratutto quello a cui il pubblico finale sia davvero interessato. Voglio mettere l’accento  sui vestiti», ha spiegato il designer in una recente intervista. 

«Credo che arriviamo da un momento in cui le main collection era soltanto il background di un meccanismo in cui soltanto le collaborazioni richiamavano interesse e aiutavano le vendite. E questo per me è un approccio sbagliato e anacronistico», ha concluso.

Così la collezione Autunno/Inverno 2022 di Kenzo è tutta incentrata sugli abiti e sulla moda in grande stile. La colonna sonora della sfilata è uno speciale soundtrack creato da lui stesso Nigo insieme ad amici come Pharrell Williams, A$AP Rocky, The creator ed altri. Farà parte del prossimo album in uscita, “I know Nigo.”

Infatti, come ha rivelato lo stesso designer: «Moda e musica insieme raccontano la cultura contemporanea». La collezione Autunno/Inverno 2022 di Kenzo unisce la sartorialità allo streetwear. Sui look genderless esplodono i fiori: papaveri, margherite, fiori di ciliegio. Il tailoring delle giacche rivisita i tradizionali kimono giapponesi, i manga e le fantasie anni ’70 sono richiami all’infanzia di Nigo. Tanto tartan e anche tanto denim, alternato ad altri tessuti come il tweed. Nelle felpe hoodie, nei parka e nei bomber, lo stile street e giocoso di Nigo si fonde perfettamente con l’estetica Kenzo, riuscendo a rendere le creazioni decisamente contemporanee, senza stravolgerne l’essenza.

Kenzo la FW 22-23 disegnata da Nigo
Nigo durante la sfilata Kenzo FW 22-23

Nigo, chi è il nuovo direttore creativo di Kenzo

Nel 1993 Nigo ha fondato il brand di abbigliamento “A Bathing ape”, e insieme a Pharrell Williams ha ideato le linee di abbigliamento “Billionaire Boys Club” e “Ice Cream Footwear”. Per otto anni è stato poi  capo dell’ufficio stile della casa di Kenzo. Così, dopo la scomparsa dello stilista, il gruppo LVMH ha affidato a lui la direzione creativa del brand. «Sono orgoglioso di essere stato nominato Direttore Artistico di Kenzo. Sono nato nell’anno in cui Kenzo Takada ha aperto il suo primo negozio a Parigi. Ci siamo laureati nella stessa scuola di moda a Tokyo. Nel 1993, anno in cui Kenzo é entrato a far parte del gruppo LVMH, ho iniziato la mia carriera nella moda», ha dichiarato in quell’occasione.

Articoli correlati

Milano Fashion Week, la sfilata di Alberta Ferretti [FOTOGALLERY]

Redazione

Casa Preti, ad Altaroma sfilano gli abiti freschi come lenzuola del brand palermitano

Redazione Moda

Louis Vuitton, la sfilata Autunno/Inverno 2021 è un viaggio nel tempo, dall’antica Grecia al Settecento

Paola Pulvirenti

Lascia un commento