Wondernet Magazine
MODA

Lady Diana, il suo abito da sposa in mostra a Kensington Palace

Dal 3 giugno, in una mostra allestita all’Orangery di Kensington Palace, l’abito da sposa della principessa del Galles sarà esposto insieme ad altri preziosi cimeli. 

Si chiama “Royal Style in the Making” la mostra che aprirà i battenti il prossimo 3 giugno. Sarà allestita all’Orangery di Kensington Palace, e rimarrà aperta fino al 2 gennaio 2021. Un evento che segna la ripartenza dopo la pandemia, e che cade in un anno particolare. Il 1° luglio di quest’anno, infatti, Lady D avrebbe compiuto 60 anni. E il 29 luglio 2021 sarebbe stato il quarantesimo anniversario dell’infelice matrimonio tra lei e il principe Carlo. E proprio l’abito da sposa di Lady Diana sarà il protagonista assoluto della mostra.

Royal Style in the Making”, in mostra l’abito da sposa di Lady Diana

A “Royal Style in the Making” verrà esposto il prezioso abito da sposa con il quale Diana fece il suo ingresso in chiesa, e nella storia, quel 29 luglio 1981. Il Royal Wedding tra Carlo e Diana fu seguito da 750 milioni di persone.

L’abito fu disegnato per lei dagli stilisti David ed Elizabeth Emanuel, all’epoca nemmeno trentenni, anche se già noti. Diana aveva personalmente scelto gli Emanuel per la realizzazione del proprio abito da sposa. I due stilisti lavorarono giorno e notte per cinque mesi, per realizzare qualcosa di unico. «Vogliamo che Lady Diana sembri una principessa delle fiabe», aveva dichiarato David Emanuel.

Con quasi 8 metri di strascico, è l’abito più lungo nella storia dei Royal Wedding

E ci riuscirono indubbiamente, visto che quello di Lady Diana è l’abito da sposa più famoso di tutti i tempi. Lo realizzarono in taffetà di pura seta color avorio, alternato a della seta di Dorset e a merletti antichi risalenti alla Regina Mary. Per realizzare la sottogonna usarono 90 metri di tulle, per il velo 140. Diecimila, invece, le perle e le paillettes madreperlate. A rendere memorabile l’abito di Diana fu l’incredibile strascico di 7,62 metri, che lo rende il più lungo nella storia dei Royal Wedding. I due designer lo descrissero come «un abito destinato a passare alla storia, ma creato secondo il gusto di Diana», e «adeguatamente drammatico, al fine di fare una buona impressione».

Ristretto di 2 taglie in poche settimane

La realizzazione del vestito incontrò non poche difficoltà. Diana, infatti, a causa della sempre crescente pressione mediatica e ai primi sintomi del sospetto rapporto di Carlo con Camilla Parker-Bowles, aveva iniziato a soffrire di violenti attacchi di bulimia. Così la principessa era passata dall’iniziale taglia 46 ad una 42 solo pochi giorni prima del matrimonio.

Come tiara, la principessa del Galles scelse il diadema di famiglia, la Spencer Tiara, e non la Cambridge Lover’s Knot tiara della regina Elisabetta. Gli orecchini invece erano della madre Frances: diamanti a forma di pera, circondati da circa cinquanta diamanti più piccoli.

L’abito torna a Kensington Palace, da dove manca dal 1997

L’abito da sposa di Lady Diana torna così a Kensington Palace dopo quasi 25 anni: il vestito fu portato via nel 1997 insieme agli oggetti personali della principessa. L’ultimo giorno in cui l’abito da sposa di Lady Diana è stato visto dal vivo, è stato il 17 agosto 2014 in Ohio, al Cincinnati Museum Center.

Charles Spencer, fratello della principessa, lo ha esposto nella mostra itinerante “Diana: A Celebration”. Il World Tour alternava mostre e visite ad Althorp, la casa dove Lady Diana è nata e dove si trova la sua tomba. Al ritorno nel Regno Unito, l’abito è poi entrato in possesso di William e Harry il 15 settembre 2014. Proprio nel giorno in cui, secondo le volontà della madre, anche il più piccolo dei figli di Diana ha compiuto trent’anni.

E a volere la mostra sono stati proprio i principi Harry e William, che hanno concesso in prestito l’incredibile creazione degli stilisti Elizabeth e David Emanuel.

Gli altri abiti e cimeli in mostra

Nella mostra «Royal Style in the Making» verranno esposti anche altri capi e cimeli. Ricordi preziosi, che raccontano il rapporto gli stilisti e tre generazione di donne di Casa Windsor. 

Non si sa ancora se verrà esposto anche  il leggendario Travolta dress, l’abito di velluto blu notte che Diana ha indossato per danzare alla Casa Bianca con John Travolta nel 1985. Nel dicembre 2019 l’abito è stato acquistato all’asta da Historic Royal Palace per 220mila sterline. Dalla scorsa estate è una delle principali attrazioni per le visite a Kensington Palace, dove la principessa Diana ha vissuto fino al giorno della sua prematura scomparsa. 

Articoli correlati

Victoria Beckham, la collezione Autunno/Inverno 2021 è nel segno del “less is more”

Redazione Moda

È il verde uno dei colori più trendy dell’autunno per gli accessori moda

Redazione Moda

 +J, la collezione Autunno/Inverno 2020-21 di Uniqlo in collaborazione con Jil Sander

Redazione Moda

Lascia un commento