Wondernet Magazine
Musica

“Memories”, la cover del brano dei Maroon 5 è la canzone simbolo del Natale 2020

"Memories" dei Maroon 5 inno del Natale 2020
Una cover del brano dei Maroon 5 “Memories”, registrata dal coro dei bambini di One Voice Children’s durante la pandemia, è diventata la canzone simbolo di questo Natale.

“Memories” è un brano cantato dalla voce del frontman Adam Levine, pubblicato dai Maroon 5 nel settembre del 2019. È una canzone dolce e romantica, dove nel testo si fa riferimento a “tutto quello che abbiamo passato“. “Memories” segnava infatti un momento difficile per la band: era stata scritta dopo la morte di Jordan Feldstein, manager di lunga dei Maroon 5,  scomparso improvvisamente nel 2017 per un embolia cardiaca, a soli 40 anni.

“Memories”, la cover del coro One Voice Children è la canzone simbolo del Natale 2020

A distanza di un anno, e dopo tutti questi mesi di lotta alla pandemia di Covid-19, i bambini del coro di One Voice Children’s Choir ne hanno registrato una loro versione durante il lockdown. Ognuno da casa propria, sotto la direzione del Maestro Masa Fukada. I singoli video sono stati poi assemblati insieme, con i primi piani dei 140 bambini e adolescenti tra i 4 e i 18 anni. Il risultato dell’iniziativa è un video, pubblicato sul canale YouTube di One Voice Children, che sta diventando l’inno di questo Natale 2020.

Una canzone che diventa un tributo commosso a quanti non ci sono più, un pensiero a quello che l’umanità ha attraversato in questi 12 mesi.

«Ecco, questo è per tutti quelli che ci sono.

Un brindisi al desiderio che tu sia qui, ma non ci sei.

Perché i brindisi rievocano tutti i ricordi

di tutto quello che abbiamo passato.

Salute a quelli che sono qui oggi.

Brindiamo anche a quelli che abbiamo perso lungo la strada,

perché i brindisi rievocano tutti i ricordi

E i ricordi ti riportano indietro».

Ma contemporaneamente, il testo di Adam Levine invita anche a guardare con fiducia e ottimismo al futuro, al tempo che verrà, con un’umanità più forte, unita e resiliente. 

«C’è stato un tempo in cui non mi sono mai sentito così perso,

quando ho sentito che tutto l’odio era troppo potente per fermarlo. 

Ora il mio cuore si sente come un tizzone e sta illuminando l’oscurità.

Porterò queste torce per te, e sai che non lascerò mai cadere.

Tutti soffriranno un giorno, ma andrà tutto bene». 

"Memories" dei Maroon 5 inno del Natale 2020
One Voice Children’s Choir ad America’s Got Talent nel 2016

One Voice Children’s

One Voice Children’s Choir è un coro composto da bambini e ragazzi dai 4 ai 18 anni. Fa parte di un’organizzazione senza scopo di lucro, che ha come missione quella di “ispirare il mondo attraverso il potere delle voci dei bambini”. OVCC si è formato nel 2002, quando i Giochi Olimpici Invernali si sono svolti a Salt Lake City, Utah, negli USA. L’anno seguente, una rappresentativa del gruppo ha ricevuto ad Osaka in Giappone, dalle mani di Yoko Ono, il premio John Lennon International Music Award, per l’esecuzione di un altro inno natalizio.

Nei due decenni successivi il coro si è affermato, partecipando con successo anche ad un’edizione di America’s Got Talent ed esibendosi alla Casa Bianca. Il canale Youtube di One Voice Children’s Choir ha oltre 3 milioni di iscritti, e quasi 500 milioni di visualizzazioni.

Articoli correlati

“Suburra – Final Season”: il nuovo album di Piotta diventa colonna sonora della terza stagione

Redazione

Grammy Awards 2021: nomination tutte al femminile per le categorie più importanti

Redazione

H.E.R., il singolo con Chris Brown “Come Trough”, che anticipa il nuovo album

Redazione

Lascia un commento