Wondernet Magazine
LIBRI

LuisaViaRoma, la storia del luxury store in un libro: Chiara Ferragni madrina della serata di presentazione

luisaviaroma
LuisaViaRoma rappresenta un punto di riferimento per gli acquirenti interessati alla moda di lusso e vanta 90 anni di storia.

Una storia cominciata nel lontano 1800, quando la designer di cappelli francese Luisa Jaquin aprì una boutique di cappelli in paglia a Parigi. Bisognerà aspettare il 1929 per vedere la prima boutique in Italia, a Firenze. Quella di LuisaViaRoma è una storia di successo, ma anche di famiglia.

Ancora oggi, infatti, sia lo store che il sito sono al 100% a conduzione familiare. Andrea Panconesi (nipote di Luisa) ricopre il ruolo di CEO mentre Annagreta Panconesi, sua figlia, quello di Direttore Creativo.

LuisaViaRoma – Window to a Future Fashion World

LuisaViaRoma annuncia l’uscita di un libro in edizione limitata edito da Rizzoli New York, dal titolo: LuisaViaRoma – Window to a Future Fashion World.

Distribuito in 1000 copie numerate, il libro si concentra su tutta la storia del marchio, analizzandola sia dal punto di vista creativo (dunque le iconiche vetrine del negozio di Via Roma) che attraverso i ricordi di coloro che hanno contribuito a questo longevo successo. A fare da guida, i testi di Cesare M. Cunaccia.

luisaviaroma
Photo Credits: Instagram @luisaviaroma

L’azienda, infatti, a cominciare dalla boutique di cappelli fino al moderno e-commerce, è oggi un punto di riferimento nel panorama internazionale della moda di lusso.

LuisaViaRoma – Window to a Future Fashion World uscirà in lingua inglese a novembre 2020 e sarà facilmente acquistabile anche online.

Un progetto sostenibile

Il libro celebrativo è realizzato con carta sostenibile FSC e ogni copia contribuirà a piantare un albero grazie alla partnership con Treedom.

La piattaforma online promuove un uso consapevole dei tool digitali per creare un ecosistema sostenibile.

Il commento

Andrea Panconesi, CEO di LuisaViaRoma, ha detto: «Il negozio di Firenze è una finestra sulla città dove tutto ha avuto inizio con la mia famiglia. Oggi LuisaViaRoma è una finestra sul mondo, ma è ancora il business di famiglia di cui vado fiero. Adesso più che mai c’è bisogno di creare una finestra sul futuro».

luisaviaroma
Photo Credits: Instagram @andreapanconesi

Evento di presentazione del libro

Il libro verrà meglio svelato il 28 agosto, a Capri, in occasione dell’evento di due giorni organizzato sull’isola, in cui l’azienda ripercorrerà la propria storia e rinnoverà l’impegno charity con Unicef. Madrina della serata e special guest sarà Chiara Ferragni, legata a LuisaViaRoma sin dal 2009, quando muoveva i primi passi della sua carriera.

chiara ferragni
Photo Credits: Instagram @chiaraferragni

In programma il 29 agosto c’è anche un’asta benefica accompagnata dalla musica dei Clean Bandit e dalla performance dal vivo di Andrea Bocelli che concluderà la serata. Grazie ai fondi raccolti durante la serata, derivanti dall’asta, l’Unicef potrà portare avanti i suoi progetti a sostegno e protezione dei bambini più in difficoltà.

LuisaViaRoma: da store a e-commerce internazionale

Oggi il sito propone abbigliamento, borse, scarpe e accessori per uomo, donna e bambino di brand come Dolce & Gabbana, Gucci, Dsquared2, Off-White, oltre ad una sezione dedicata al beauty e una alla casa.

Due sono gli store a Firenze, ma il 90% del fatturato viene dalle vendite online.

luisaviaroma
Photo Credits: Instagram @annagretapanconesi

Lavorano al sito circa 200 persone provenienti da 15 Paesi, i quali fanno sì che sia disponibile in ben 9 lingue: inglese, italiano, tedesco, cinese, russo, spagnolo, francese, coreano e giapponese.

Gli ordini vengono spediti in tutto il mondo.

 

Articoli correlati

Fabrizio Corona annuncia il nuovo libro “Come ho inventato l’Italia”: nei commenti, frecciatina di Nina Moric

Giusy Dente

Jimi Hendrix: a 50 anni dalla scomparsa esce “The story of life”, un libro che racconta i suoi ultimi giorni

Redazione

Trekking a 6 Zampe: 40 itinerari sulle Dolomiti da percorrere con cani e bambini al seguito

Redazione

Lascia un commento