Wondernet Magazine
Musica SOLIDARIETÀ

Gli Stadio sulla terrazza dell’ospedale di Bologna. Curreri: «Come i Beatles, per rendere omaggio a medici e sanitari» 

Sabato 27 giugno la band terrà sulla terrazza del Policlinico Sant’Orsola di Bologna un concerto tributo al personale sanitario. Dal palco gli Stadio lanceranno anche una raccolta fondi in favore del personale sanitario dell’ospedale bolognese e di due ospedali siciliani.

Quello organizzato dagli Stadio per sabato 27 giugno è un evento speciale. L’idea è nata dopo la realizzazione del videoclip “Voi come noi”, realizzato insieme ad alcuni medici e infermieri del Policlinico sulle note di “Generazione di fenomeni”.  Dopo questo omaggio, la band capitanata da Gaetano Curreri ha organizzato il live dalla terrazza dell’ospedale di Bologna.

«Saremo su una terrazza come i Beatles – ha detto Gaetano Curreri – ma per un’occasione speciale come quella di tributare un omaggio a tutto il personale sanitario che in questa battaglia ha avuto anche i suoi caduti, ma al tempo stesso dare un segnale di speranza come la musica può fare». 

Gli Stadio in questa occasione lanceranno anche una raccolta fondi in favore del personale sanitario dell’ospedale bolognese e per l’acquisto di DPI per due ospedali siciliani: l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania e l’Ospedale Umberto I di Siracusa. Un abbraccio virtuale, che unisce gli operatori sanitari italiani da Nord a Sud. Il concerto sarà trasmesso in diretta streaming sui canali social della band.

 «Bisogna trovare un modo per far ripartire i concerti», dice Curreri

«Il mondo della musica sta vivendo un momento molto complicato – ha aggiunto Curreri. Servirebbe che qualcuno pensasse a come far ripartire un settore che in questo momento è in ginocchio. La musica non può essere lasciata per ultima, anche perché è proprio con la musica che si può dare un segnale di ripartenza, di sana e controllata aggregazione. I concerti come siamo sempre stati abituati a vederli per ora non si possono fare, lo sappiamo tutti. Ma un modo per far ripartire anche questo settore deve essere trovato. Ci si deve mettere a tavolino e capire come dare speranza anche a tutti quei lavoratori nel mondo della musica che sono rimasti senza lavoro».

Articoli correlati

Addio a Milva, la “Rossa” della canzone italiana: il cordoglio dei colleghi e delle Istituzioni

Redazione

Elettra Lamborghini, il nuovo singolo “Pistolero” e quel testo pericoloso

Laura Saltari

Annalisa con il singolo “Tsunami” è la protagonista della nuova campagna Hyundai

Lascia un commento