Wondernet Magazine
MODA

Coronavirus: dopo Milano e Parigi anche Pitti Uomo slitta a settembre

La 98ma edizione di Pitti Immagine Uomo avrebbe dovuto svolgersi dal 16 al 19 giugno 2020. Annunciato il rinvio a settembre.

La Camera Nazionale della Moda Italiana e la Fédération de la Haute Couture et de la Mode, che organizzano rispettivamente Milano Moda Uomo e la Paris Fashion Week, avevano annunciano il rinvio delle manifestazioni a causa del covid-19 già la settimana scorsa. Il salone fiorentino aveva provato fino all’ultimo a resistere, ma ieri ha annunciato il rinvio di Pitti Uomo. Il CDA di Pitti Immagine, presieduto da Claudio Marenzi, si è riunito in una video conferenza.

La 98ma edizione, che avrebbe dovuto svolgersi dal 16 al 19 giugno, è stata rinviata. Sarà un’edizione più breve e concentrata in tre giorni anziché quattro: dal 2 al 4 settembre 2020.

Pitti Uomo
Jil Sander FW 2020 a Pitti Immagine Uomo 97 – Photo Credits Pitti/Alessandro Lucioni

“Una decisione dolorosa, ma necessaria. Non ci sono le condizioni oggettive”

“Considerata l’evoluzione dell’emergenza sanitaria in Italia e nel mondo e considerate le concrete prospettive di prolungamento dei provvedimenti restrittivi delle attività produttive e commerciali e degli spostamenti, il CdA ha discusso e deliberato sulle proposte presentate dall’amministratore delegato Raffaello Napoleone, che insieme ai responsabili delle diverse aree dell’azienda ha condotto nelle ultime settimane un’ampia ricognizione dei pareri provenienti da espositori, compratori, agenti e altri operatori economici”, si legge nel comunicato.

“In queste settimane siamo stati ovviamente in continuo e stretto contatto con le aziende manifatturiere italiane ed estere – dice Claudio Marenzi, presidente di Pitti Immagine – e con altri attori che operano nei tre comparti del tessile-abbigliamento, incluse le organizzazioni come Confindustria Moda e Camera della Moda Italiana. È emersa forte la richiesta di mantenere a tutti i costi appuntamenti leader come i saloni Pitti. Saranno i primi fondamentali strumenti da attivare per rimettere gradualmente in moto l’intera macchina commerciale del settore moda. Ed è ciò per cui lavoreremo senza sosta nei prossimi mesi. Rinviare Taste e Testo, due eventi su cui il nostro Gruppo punta molto, al 2021 è stata una decisione dolorosa, ma necessaria. Non ci sono le condizioni oggettive per organizzare appuntamenti del genere a giugno, come d’altra parte è emerso ormai dappertutto”.

Pitti Uomo
Photo Credits: Pitti Immagine/AKAstudio – collective

La sanificazione e l’allestimento digitale Pitti Connect

“Quanto ai nostri tre saloni della moda – dice Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine – è chiaro che saranno edizioni eccezionali. I nostri compiti primari saranno garantire la completa sanificazione dello spazio espositivo e predisporre un’organizzazione degli spazi e degli allestimenti che tenga conto della tutela della sicurezza delle persone. Un allestimento sperimentale che potrà tornare utile anche in occasioni successive”.

“L’altro fondamentale capitolo di innovazione su cui stiamo lavorando – conclude Napoleone – che riteniamo decisivo ai fini della capacità promozionale e commerciale degli espositori, è Pitti Connect. Una versione tutta nuova e avanzata delle precedenti piattaforme digitali, disegnata anche sulle esigenze specifiche delle diverse tipologie di prodotto e di salone. Pitti Connect, con il suo impianto inedito di funzioni di networking con i compratori e di struttura editoriale di alta qualità, è più che uno strumento complementare alla fiera fisica. È piuttosto un’integrazione organica della fiera fisica che insieme a quest’ultima definirà il nuovo volto dei saloni Pitti. Già nelle prossime settimane presenteremo agli espositori le caratteristiche di questo progetto. Testeremo con loro le innovazioni che innesteremo via via, da ora all’estate, sul corpo centrale già in lavorazione”.

--

Articoli correlati

#iorestoacasa, ma non in pantofole: le slippers gioiello Le Gabrielle

Redazione

La capsule collection di J Balvin: porta in Guess i “Colores” della Colombia

Giusy Dente

Vestitini e camicette con ricami: sono romantici, allegri e perfetti per qualsiasi occasione

Valentina Turci

Lascia un commento