Wondernet Magazine
FASHION WEEK NUOVI ARTICOLI

Anteprima festeggia 30 anni con la sfilata SS23 green al parco Sempione

Anteprima festeggia 30 anni con la sfilata SS23
Izumi Ogino, direttrice creativa di Anteprima, ha festeggiato oggi i 30 anni del brand con la sfilata SS23 super green al Parco Sempione aperta al pubblico!

Izumi Ogino, per il 30° anniversario di Anteprima, ha deciso di tornare a sfilare dal vivo a Milano Moda Donna, e di farlo in un luogo simbolo della città come parco Sempione. Una sorta di ringraziamento alla città che ha adottato il brand. Oltre ai circa 200 posti seduti riservati agli invitati, molti curiosi hanno infatti assistito allo show sullo sfondo dell’Arena Civica. Ma non solo: non c’è stato il classico e blindatissimo back stage, dove le modelle vengono vestite e truccate.

Questa volta, infatti, è stato un bus dell’Atm a portare le modelle, avvolte da mantelli, sul posto. Per la prima volta gli ultimi ritocchi, sono stati visibili da tutti. Inoltre la sfilata è stata super green e a basso impatto ambientale. Un allestimento davvero basico, con sedute di design in carta che, dopo lo show, sono state portate via dagli ospiti per non avere scarti, ma dare una seconda vita agli oggetti.

Anteprima SS23

Da sempre legata al design, la stilista per la SS23 si è ispirata all’arte di fine anni Sessanta e Settanta. Ovvero il periodo del boom dell’arte contemporanea e golden age della moda e in particolare al glam di Catherine Deneuve.

L’artista e pittrice visiva minimalista Carmen Herrera è invece stata fonte d’ispirazione per interpretare i valori di vitalità, ricerca e innovazione propri di Anteprima. Le sue opere vivide e audaci si riflettono nelle stampe a blocchi di colore, con tonalità contrastanti ma complementari, come il blu e il giallo. La speciale co-lab con Marcello Morandini, architetto, scultore e grafico italiano, si riflette invece nelle stampe amplificate a proporzioni oversize, nel contrasto bianco/nero capace di riflettere i binomi positivo e negativo, immobilità e movimento. Infine il plissé morbido sia stampato che strutturale ha dominato sugli abiti e nelle sedute per gli ospiti. Abiti lunghi, top-bralette, suits, skirt e lunghi cardigan hanno celebrato il brand donandogli una fluidità scultorea.

Articoli correlati

JW Anderson debutta a gennaio 2022 a Milano Fashion Week

Redazione Moda

Sophia Nubes debutta nella Haute Couture alla New York Fashion Week

Redazione Moda

“Ciao Kim”: Dolce & Gabbana, la sfilata Primavera-Estate 2023 curata da Kim Kardashian

Redazione Moda

Lascia un commento