Wondernet Magazine
PERSONAGGI

Rihanna è mamma: la super pop star ha dato alla luce un maschietto

Rihanna è diventata mamma di un maschietto
Rihanna, 34 anni, e il fidanzato A$AP Rocky hanno dato il benvenuto al loro primo figlio. Secondo fonti vicine alla coppia, la neo mamma sarebbe già tornata nella sua casa di Los Angeles con il piccolo

Rihanna è finalmente mamma: la cantante, attrice e imprenditrice ha dato alla luce un maschietto. Il parto è avvenuto il 13 maggio a Los Angeles, ma solo ieri il sito di gossip Tmz ha diffuso la notizia.

Per la pop star internazionale e per il suo compagno, il rapper A$AP Rocky, si tratta del primo figlio.

Rihanna è mamma: è nato un maschietto

La notizia della gravidanza di Rihanna era arrivata lo scorso gennaio, ed ora la cantante di “Diamonds” e super imprenditrice di Fenty è ufficialmente mamma. Con i suoi look sfoggiati in diverse occasioni, Rihanna ha “rivoluzionato la moda premaman” come ha scritto Vogue, che le ha dedicato la cover di maggio.

Rihanna è diventata mamma di un maschietto
Vogue©

“Rihanna sta bene. Lei e A$AP Rocky sono molto entusiasti di essere genitori. Rihanna è già una mamma meravigliosa”, ha riferito a People una fonte vicina alla coppia.

Il parto risale a una settimana fa, ed è avvenuto a Los Angeles, ma solo ieri il sito di gossip TMZ ha lanciato la notizia. Dopo le voci del presunto tradimento del rapper con la shoe designer Amina Muaddi, tra Rihanna e A$AP Rocky è tornato il sereno.

Rihanna è diventata mamma di un maschietto

Ancora top secret il nome del bebè e nessun commento da parte della neo mamma Rihanna, che insieme al suo compagno sta vivendo questo momento magico in totale privacy, almeno per i primi giorni.

Articoli correlati

Oscar 2022: la battuta di Chris Rock, lo schiaffo e le scuse di Will Smith, la condanna dell’Academy

Laura Saltari

Ad Alberta Ferretti il Women in Cinema Award durante la Mostra del Cinema di Venezia

Redazione Moda

Raoul Bova, il dolore per la perdita dei genitori e il ruolo di Giorgio Armani: «Un onore interpretarlo»

Laura Saltari

Lascia un commento