Wondernet Magazine
MODA

Aaron Philip: chi è la modella con disabilità che ha sfilato per Moschino

Aaron Philip, la modella con disabilità che ha sfilato per Moschino
Simbolo di diversity e inclusione, la modella Aaron Philip è stata scelta da Moschino per sfilare alla New York Fashion Week. La 20enne ha deciso di entrare nel mondo della moda proprio per combattere la mancanza di rappresentazione in questa industria delle persone disabili e delle donne nere trans.

Nera, transgender e con disabilità, Aaron Philip con la sua storia dimostra che infrangere stereotipi e barriere sociali è possibile. La modella, scelta nel 2020 come volto della campagna FW di Moschino, è stata quest’anno chiamata dalla maison a sfilare alla New York Fashion Week.

«Le ragazze e le donne trans nere contano e sono belle. Spero che questo sia l’inizio di qualcosa di più grande». Parola di Jeremy Scott, direttore creativo della maison milanese.

Aaron Philip, la modella con disabilità che ha sfilato per Moschino

Aaron Philip e la sfilata per Moschino alla NYFW

In tailleur giallo e borsetta pendant, Aaron Rose Philip ha dominato la passerella allestita nel Bryant Park di Manhattan per la New York Fashion Week 2021. La carismatica modella, diventata un vero e proprio simbolo di diversity e inclusione, è anche molto autoironica. In un tweet virale, ha infatti scritto: «Non sono un’attivista, me ne fotto lol». Aaron non vuole, infatti, essere compatita né identificata solo attraverso la sua malattia.

Aaron Philip, la modella con disabilità che ha sfilato per Moschino
Aaron Philip con Gigi Hadid alla NYFW 2021

La storia di Aaron Philip, dalla diagnosi al successo

Aaron Philip nasce ad Antigua e Barbuda, nel Mar dei Caraibi, il 15 marzo 2001. La sua vita è ben presto segnata da una diagnosi precisa, arrivata all’età di tre anni: paralisi cerebrale tetraplegica. Per garantirle l’accesso a una migliore assistenza sanitaria, la famiglia di Aaron decide di trasferirsi negli Stati Uniti, dove si stabilisce nel Bronx, a New York. A soli 12 anni, Philip apre su Tumblr il suo blog “Aaronverse”, dove racconta della sua malattia e della sua vita. Tre anni dopo, nel 2016, appena quindicenne, pubblica il libro “This Kid Can Fly: It’s About Ability (NOT Disability)”. Scritto insieme a Tonya Bolden e pubblicato da HarperCollins, il libro contribuisce a far conoscere al mondo la storia di Aaron.

Aaron Philip, la modella con disabilità che ha sfilato per Moschino

Il coming out e la scelta di entrare nel mondo della moda

A 14 anni, Aaron fa coming out come persona gender fluid e, in seguito, si dichiara donna trans non conforme al genere. La decisione di entrare a far parte del mondo della moda arriva assieme alla consapevolezza di un limite dell’industria. Attraverso i social, infatti, Aaron si rende conto di come le donne trans di colore non siano rappresentate all’interno dell’industria del fashion, così come i disabili. Nel 2019 Philip diventa il volto della rivista indipendente Paper e viene intervistata da Naomi Campbell, in occasione del Pride. La giovane modella comincia a essere notata da diversi brand, tra cui Dove, Sephora e Nike, che le chiedono di diventare loro ambassador. Inoltre, Aaron appare anche in un video di Miley Cyrus, “Mother’s Daughter.

Aaron Philip, la modella con disabilità che ha sfilato per Moschino

Le sfilate e le campagne fashion

Aaron Philip debutta in passerella nel 2019 in una sfilata di Willie Norris Workshop. Poco dopo, Marc Jacobs la coinvolge in alcuni progetti online. La vera svolta arriva nel 2020, quando il direttore creativo di Moschino, Jeremy Scott, le chiede di diventare il volto della nuova campagna FW. Lo stesso Scott la vuole in passerella alla recente NYFW per presentare la nuova collezione Moschino SS 2022. In quest’occasione, Philip ha diviso la scena con modelle del calibro di Gigi Hadid e Precious Lee.

Aaron Philip, la modella con disabilità che ha sfilato per Moschino
Aaron Philip in compagnia di Ariel Nicholson

«Le ragazze e le donne trans nere contano e sono belle. Spero che questo sia l’inizio di qualcosa di più grande e ispiri e consenta a più marchi globali allo stesso livello di lavorare veramente per includere e normalizzare le presenze e i talenti disabili nelle loro vetrine. Le persone disabili, i modelli e i talenti contano così tanto e possiamo fare molto purché vengano prese le misure per accoglierli correttamente». Così Jeremy Scott ha commentato la tanto desiderata presenza di Aaron Philip sulla passerella della NYFW.

Aaron Philip, la modella con disabilità che ha sfilato per Moschino

Le dichiarazioni di Aaron Philip: «Non dovrebbe essere responsabilità di chiunque sia emarginato amplificare la propria voce»

In un’intervista alla Cnn, Aaron Philip sottolinea il cambiamento epocale che è finalmente in atto nell’industria della moda e che lei stessa ha contribuito a sostenere. «L’industria della moda ha conosciuto solo un tipo di corpo e un tipo di figura commerciabile per così tanto tempo. Ora [invece] stiamo entrando in questo momento, e in questo clima, in cui tutti i tipi di corpi vogliono essere spinti in avanti e celebrati, non solo celebrati, ma essere visti come desiderabili e commerciabili. Attualmente, sono una delle due modelle fisicamente disabili in tutto il settore, accanto a Jillian Mercado. Non dovrebbe essere responsabilità di chiunque sia emarginato amplificare la propria voce, quando ci sono così tante voci che possono amplificarla. Ma è il solo modo di arrivare dove devi essere. Quindi lo farò. E spero di farlo in modo che le altre ragazze nella mia posizione possano semplicemente vivere e fare il loro lavoro».

Articoli correlati

La campagna Jil Sander Autunno/Inverno 2021 negli scatti del leggendario Joel Meyerowitz

Redazione Moda

Sangiovanni in gonna rosa conquista la copertina di Outpump

Gaia Corrado

Every Stitch Considered, Nike lancia la collezione genderless in toni neutri

Manuela Cristiano

Lascia un commento