Wondernet Magazine
MODA NUOVI ARTICOLI

Dior, la campagna Autunno-Inverno 2022/23 in un museo popolato solo da ritratti femminili

Dior, la campagna Autunno/Inverno 2022-23
Dior ha svelato la sua campagna Autunno/Inverno 2022 realizzata dalla fotografa Brigitte Niedermair. Il set è stato progettato per somigliare ad una galleria d’arte di soli ritratti femminili, su uno sfondo rosso acceso. Proprio come la sfilata presentata nel marzo scorso alla Paris Fashion Week, alla quale ha collaborato Marinella Bettineschi

Svelata alla Paris Fashion Week lo scorso marzo con una sfilata che metteva in relazione moda e tecnologia, la collezione Dior Autunno/Inverno 2022-23 disegnata da Maria Grazia Chiuri vuole dimostrare come il passato possa convivere con la modernità.

Per la sfilata, ambientata in una immaginaria sala-museo dalle pareti bordeaux, Maria Grazia Chiuri ha chiamato a collaborare l’artista Marinella Bettineschi. Le modelle hanno sfilato tra alcuni ritratti delle donne più famose dell’arte del passato. Tra questi la Ragazza col Turbante di Jan Vermeer e La Dama con l’ermellino di Leonardo.

DIor, la campagna Autunno/Inverno 2022-23

E per la campagna della collezione, realizzata da Brigitte Niedermair, le immagini prendono ancora come modello i ritratti femminili tra il XVI e il XIX secolo. Le modelle Maryel Uchida, Steinberg, América González e Philyne Mercedes “fanno eco a queste figure iconiche, incarnando l’audacia sperimentale della collezione in un arredamento silenzioso che evoca sottilmente quello di un gabinetto di curiosità. Dall’abbigliamento agli accessori, le creazioni trasformano l’eredità Dior fondendo estetica e tecnologia”, come ha dichiarato la maison in un comunicato.

Nella campagna non potevano mancare poi le mitiche bag Lady D-Joy, Lady Dior, Dior Vibe e Diorcamp, che si affermano come il sigillo dello stile Dior. Le immagini, intrise di una forza collettiva, celebrano l’eredità, la visione e l’inventiva della maison.

Lo styling della campagna è di Elin Svahn. Il beauty look delle modelle è affidato al make-up srtist Peter Philips. Damien Boissinot si è occupato invece delle acconciature.

Articoli correlati

Save The Duck scende in campo per l’Australia: devoluti 100.000 euro a Wires Emergency Fund

Redazione

Versace: la collezione Resort 2022 è psichedelica, con colori pop e luminosi

Paola Pulvirenti

Pomandére collezione Autunno/Inverno 2021: il rituale del tè nelle diverse culture

Redazione Moda

Lascia un commento