Wondernet Magazine
MODA

New Balance, la collezione “Everybody’s Welcome” e le iniziative per il Pride Month 2021

New Balance, la collezione per il Pride 2021
New Balance celebra il Pride 2021 con una serie di iniziative intitolate “Everybody’s Welcome”. Oltre ad una collezione di calzature e abbigliamento, includono un cortometraggio dedicato a raccontare la storia dei Front Runners New York Pride Run.

Ispirata dalla comunità globale LGBTQIA+ e connessa a vivacità e giocosità, la collezione Pride 2021 di New Balance presenta opere d’arte della visual artist queer di Hong Kong, Zoie Lam. Le calzature e l’abbigliamento presentano design originali di Zoie che sono emblematici di felicità e ottimismo. 

I suoi personaggi genderless sono bizzarri e di buon cuore; esemplificano calore ed empatia e sottolineano la convinzione di New Balance che tutti sono i benvenuti, indipendentemente da come si identifichino.

New Balance, la collezione per il Pride 2021

New Balance, la collezione “Everybody’s Welcome”

“In New Balance crediamo che il prodotto possa essere utile per guidare un cambiamento positivo e creare un sano dialogo”, afferma Kristen Mackenzie, Sr. Marketing Manager di New Balance. “Il valore fondamentale di Zoie Lam è la positività e celebra e incoraggia l’ambiguità e la fluidità attraverso la sua arte. Come brand, la nostra speranza è che questa collezione aiuti a promuovere le connessioni tra di noi, indipendentemente dalle nostre differenze”.

L’assortimento di prodotti include, per il mercato italiano, magliette con grafiche, la alla scarpa da running Fresh Foam Tempo  e un sandalo, già disponibile negli store e sul sito web del brand.

New Balance, la collezione per il Pride 2021

Front Runners Pride Run Film

Questo mese inoltre, come fulcro della nostra celebrazione del Pride, New Balance presenterà un cortometraggio. È creato in collaborazione con i Front Runners di New York, e racconta gli avvenimenti della storica Front Runners Pride Run. Diretto da Rose Bush, direttore della fotografia del film vincitore dell’Oscar “Colette” e prodotto da Vacationland, il film metterà in risalto la storia di Urie Dvorozniak, un disoccupato e non binario laureato di New York che desidera ardentemente la guarigione della comunità e personale, mentre lavorano per abbracciare la loro identità, fiducia in sé stessi, e reimmaginare il proprio potenziale, il tutto illustrando l’importanza di essere in grado di competere alle proprie condizioni.

Articoli correlati

Gucci festeggia 100 anni con lo show digitale Aria in co-lab con Balenciaga

Paola Pulvirenti

Abiti couture a noleggio: la nuova tendenza per indossare abiti da sogno a un prezzo accessibile

Anna Chiara Delle Donne

Borse di tendenza Primavera Estate 2020: le “Kimono Bag” di Bianchi e Nardi 1946

Anna Chiara Delle Donne

Lascia un commento