Wondernet Magazine
MODA

Nasce Ad Hoc Atelier, la piattaforma che valorizza l’artigianato italiano e la sostenibilità

Ad Hoc Atelier, il marketplace che promuove Made in Italy e sostenibilità
Ad Hoc Atelier è la nuova piattaforma di vendita di abiti, accessori e gioielli uomo/donna, 100% Made in Italy e 100% stylish. Al suo interno, produzioni di nicchia artigianali e di alta qualità, dal design immediatamente riconoscibile e basate sulla sostenibilità.

I quattro i fondatori di Ad Hoc Atelier sono quattro giovani laureati presso l’Università Bocconi e con master internazionali, tutti under 30: Lorenzo Colucci, Carolina Du Chene, Giovanni Friggi e Vittorio Tatangelo. La scorsa primavera hanno concepito l’idea alla base di Ad Hoc, che ora è diventata una realtà.

Ad Hoc Atelier è un marketplace con una filosofia precisa: una vetrina per brand innovativi e autenticamente italiani, un viaggio alla scoperta di label ancora poco conosciute che raccontano il meglio, la bellezza e la tradizioni artigianali del nostro Paese. Un carnet d’adresse prezioso, contemporaneo e digitale, una raccolta di indirizzi del “cuore” pronti ad essere condivisi, raccolti con cura e spesso grazie al passaparola,  che tracciano un itinerario preciso da nord verso sud e viceversa.

Ad Hoc Atelier, il marketplace che promuove Made in Italy e sostenibilità
I quattro i fondatori di Ad Hoc Atelier

Qualità e sostenibilità i valori alla base di Ad Hoc Atelier

Un sogno che si basa su un’idea concreta di sostegno al Made in Italy attraverso il canale di vendita on-line. Uno strumento che negli ultimi nove mesi, complice la pandemia, è aumentato in maniera esponenziale. Ed è un canale che offre delle straordinarie opportunità di ripartenza e di riposizionamento. Ad Hoc Atelier punta tutto sulla qualità e sulla sostenibilità: buy less, buy better!  Un progetto, già selezionato da Astra Incubator (il primo programma di pre-accelerazione per startup di successo nato per connettere aspiranti innovatori e formare team dalle molteplici competenze), dove la ricerca dello straordinario ha l’obiettivo di permettere a tutti i fashion addicted di accedere facilmente al meglio delle botteghe italiane con un solo click.

Ad Hoc Atelier, il marketplace che promuove Made in Italy e sostenibilità

I brand che hanno aderito al progetto

Sono già circa cinquanta le realtà che oggi hanno già aderito al progetto Ad Hoc Atelier. Tra queste: Emmecici (Torino), con i suoi capi frizzanti e colorati. Giglio Tigrato (Milano), che propone pezzi vintage che tornano a nuova vita grazie alla pittura. Giulia Tamburini (Milano), che realizza gioielli personalizzati in oro, argento e bronzo.

Ad Hoc Atelier, il marketplace che promuove Made in Italy e sostenibilità

C’è anche Bastah (Firenze), una collezione di abiti iperfemminili e sostenibili Made in Toscana. Cherì (Roma), bikini e party dress glamour, rétro e green, ispirati ad una Hollywood anni ’70. E Y’AM (Capri), stile timeless che celebra con le sue collezioni l’azzurro dell’isola in tutte le sue sfumature.

Articoli correlati

Coach, la nuova collezione che celebra Keith Haring e Mickey Mouse

Redazione Moda

Bottega Veneta: la collezione Primavera/Estate 2021 “Salon 01”

Valeria Torchio

REDValentino sceglie come volto della collezione SS21 l’atleta Larissa Iapichino, figlia di Fiona May

Valeria Torchio

Lascia un commento