Wondernet Magazine
LIBRI

“Arazzo Familiare”, una saga al femminile ricca di colpi di scena e segreti nel romanzo di Anna Cantagallo

È disponibile in libreria e negli store digitali “Arazzo Familiare”, il romanzo di Anna Cantagallo edito da Castelvecchi. Una saga al femminile ricca di colpi di scena e intriganti segreti.

“Arazzo familiare” è il primo romanzo di Anna Cantagallo. Medico, vive a Roma ed ha curato per Gremese Editore la collana scientifico-divulgativa “La scienza in cucina”. Da anni la Cantagallo si dedica alla scrittura di testi teatrali. Il suo progetto “La scienza a teatro” per la divulgazione delle scoperte scientifiche attraverso la teatralizzazione ha ricevuto il patrocinio del CNR e dell’Ordine dei medici di Roma.

Ora è disponibile in libreria e negli store digitali “Arazzo familiare” , un romanzo di edito da Castelvecchi. L’opera è una saga tutta al femminile, costruita in un gioco sapiente di piani temporali, ricca di colpi di scena e intriganti segreti.

“Arazzo familiare”, la sinossi del romanzo

Le vite di Maricò, Marilì e Marigiò (nonna, madre e figlia) si confrontano con la storia del Novecento, segnata da due guerre mondiali e dai moti del ’68. Gli eventi promuovono la crescita personale delle tre donne, fortificandole verso un destino di amori e tradimenti che sembra ripetersi. Le loro prime esperienze di emancipazione femminile saranno un lascito per la donna di oggi.

Le tre storie procedono autonomamente in un sapiente gioco di piani temporali, fino a fondersi nella lettura di un quaderno segreto lasciato dalla madre tra le ricette di cucina. La traccia di sapori antichi è il fil rouge del romanzo. La complessità della trama, nel gioco dei sentimenti e degli eventi narrati, costituisce una sfida appassionante per il lettore.

Le parole dell’autrice

«L’obiettivo del romanzo è quello di mettere in luce, attraverso le storie di donne comuni che si interfacciano con eventi eccezionali come le due guerre mondiali e il ’68, quei comportamenti che hanno condotto alla consapevolezza della donna moderna. Ogni conquista, personale e sociale, ha la sua genealogia», afferma Anna Cantagallo.

A proposito della copertina del libro, la scrittrice commenta: «La scelta nasce dal finale con il colpo di scena dell’agnizione. L’evento poco probabile, ma non impossibile, del ritrovamento del padre della protagonista Marigiò, ha la magia di una fiaba».

Articoli correlati

Priyanka Chopra, esce domani la sua biografia “Unfinished”

Valeria Torchio

“Album Stefano Accorsi”, il libro fotografico sull’attore: i proventi ai genitori di Giulio Regeni

Camilla Di Spirito

Geronimo Stilton omaggia Coco Chanel nel nuovo volume della collana sui personaggi storici

Laura Saltari

Lascia un commento