Wondernet Magazine
Televisione

“Yellowstone”, Kevin Costner nell’epopea neo-western fra le serie più viste in America

“Yellowstone”, l’epopea neo western che fra cowboys e montagne innevate del Montana, arriva domani 13 marzo ogni venerdì alle 21.15 su Sky Atlantic. La serie segna il ritorno in TV del premio Oscar Kevin Costner.  

Sanguinose lotte per il territorio, intrighi politici e il problematico rapporto coi nativi americani si intrecciano alle avvincenti storie di confine dei Dutton e del loro ambitissimo ranch, il più esteso degli Stati Uniti. Sullo sfondo, i paesaggi mozzafiato del West. Tutto questo è Yellowstone, in America un fenomeno di costume in sole due stagioni in grado di diventare una delle serie TV più seguite. Una vera e propria epopea neo western che fra cowboys e le montagne innevate del Montana segna il ritorno in TV del premio Oscar Kevin Costner e che arriva anche in Italia con la prima stagione, dal 13 marzo tutti i venerdì alle 21.15 su Sky Atlantic e in streaming su Now TV.

Scritta e diretta da Taylor Sheridan, candidato all’Oscar per la sceneggiatura di Hell or High Water e già dietro al successo di Sicario (Denis Villeneuve) e Soldado (S. Sollima), la serie è un avvincente dramma familiare che mette in scena in nove episodi un’America inedita, raccontando del viscerale legame dei Dutton con lo sterminato appezzamento di terra – Yellowstone, appunto – che abitano da generazioni. 

Una serie con un cast eccezionale

Kevin Costner interpreta John Dutton, capofamiglia e proprietario del ranch, pronto a tutto pur di difendere i confini della sua terra. Dutton, che si contraddistingue da subito per un temperamento aggressivo e inflessibile, entra in conflitto con l’imprenditore edile Dan Jenkins (Danny Huston), interessato a realizzare un redditizio progetto edilizio vicino al ranch, e con Thomas Rainwater (Gil Birmingham), presidente della riserva di Broken Rock, che vuole sfruttare lo scontro tra i due per espandere il territorio della riserva indiana.    

John coinvolge in quella che si rivelerà una vera e propria guerra i suoi quattro figli. Kayce, un veterano che ha lasciato il clan dei Dutton per vivere nella riserva con la moglie e il figlio,. Jamie, un brillante avvocato che vuole iniziare una carriera in politica. Beth, l’unica donna, un lavoro in banca e qualche problema con l’alcol, che si rivelerà da subito la più simile al padre. E infine Lee, che ha dedicato la sua vita al ranch.

 

Oltre alla firma di Sheridan, il cast è senz’altro uno dei punti di forza della serie. Al nome di Costner, che è anche produttore esecutivo della serie, si aggiungono quelli di Danny Huston (21 grammi, X-Men le origini – Wolverine) e Gil Birmingham (Hell or High Water, Twilight), nei panni dei due rivali di John Dutton, Luke Grimes (True Blood, I Magnifici 7), nel ruolo del figlio esiliato, Wes Bentley, (American Beauty, American Horror Story) che interpreta Jamie, Kelly Reilly (True Detective, Sherlock Holmes), nel ruolo di Beth, Dave Annable (Brothers & Sisters) che interpreta Lee. E ancora, Cole Hauser (2 Fast 2 Furious), nel ruolo di uno degli antagonisti di Dutton e Josh Lucas (Tre all’improvviso) nei panni di John Dutton da giovane.   

Articoli correlati

Mara Venier accusata dagli ispettori di produzione di Domenica In: “Minacce e insulti”

Valentina Turci

Family Food Fight: da domani su Sky il nuovo cooking show con un cast d’eccezione. 

Redazione

“Romulus”: la serie italiana diretta da Matteo Rovere ha già conquistato il mondo

Lascia un commento