Wondernet Magazine
#iorestoacasa SOLIDARIETÀ

Solidarietà digitale: tante aziende mettono a disposizione servizi gratuiti, dalla telefonia ai quotidiani on line

Quelli a venire saranno giorni difficili. Il Decreto firmato dal Presidente Conte ha reso necessarie misure molto restrittive per far fronte all’emergenza Coronavirus in Italia, divenuta preoccupante. Inevitabili le ripercussioni, sul piano quotidiano certo, ma anche su quello economico.

Per venire incontro ai cittadini il Ministero per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione e Agid (Agenzia per l’Italia digitale) hanno lanciato Solidarietà digitale. Il progetto coinvolge sfera privata e pubblica in una rete di sostegno e supporto ad aziende e cittadini, per aiutarli ad affrontare la situazione. Diversi i servizi disponibili, tutti gratuiti, pensati per intrattenere e rendere meno gravoso il non poter uscire di casa, ma anche per poter continuare (per quanto possibile) a lavorare, ad esempio attraverso strumenti di smart working sicuro e l’attivazione della modalità e-learning per gli studenti.

Solidarietà digitale: tutti i servizi

L’Italia è zona rossa: vietati gli spostamenti sul territorio, chiuse biblioteche, scuole, teatri, cinema, centri estetici, palestre e uffici. Quelle misure restrittive in un primo momento riservate solo all’Italia settentrionale, la più colpita dall’emergenza Coronavirus, si sono ora estese a tutto il Paese.

I cittadini hanno l’obbligo di osservare misure di sicurezza ben precise, in nome della tutela della propria salute e di quella del prossimo, visto che la sanità rischia il collasso. Non ci sono sufficienti posti in terapia intensiva per far fronte al contagio, qualora questo dovesse davvero diventare capillare, costringendo persino a dover scegliere tra chi curare e chi mandare a casa. Ecco perché per tutti vale il messaggio: Io resto a casa, diventato anche un hashtag virale in rete.

coronavirus iorestoacasa

Proprio per agevolare la permanenza in casa ecco tutta una serie di servizi messi a disposizione dei cittadini, affinché possano trascorrerla nel modo meno gravoso possibile, magari proseguendo le attività di lavoro e studio. Alcuni servizi di Solidarietà Digitale sono disponibili sui siti dei promotori, altri necessitano di accesso gratuito con SPID.

Il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 9 marzo 2020 ha esteso la zona rossa a tutto il territorio italiano, dunque le iniziative (in un primo momento rivolte al settentrione) sono in fase di ridefinizione e aggiornamento.

  • Cisco Italia e IBM: disponibile gratuitamente la piattaforma Cisco Webex Meetings per lo smart working.
  • Joinconference: mette a disposizione a titolo gratuito audio e videoconferenze.
  • Eolo: internet gratis per un mese.
  • Tim: 100 giga gratis per trenta giorni, in qualsiasi area d’Italia.
  • Vodafone: eliminate le limitazioni ai minuti di chiamata, giga e sms.
  • Gruppo Mondadori: tre mesi di abbonamento gratis ai magazine del gruppo.
  • Gruppo Gedi: tre mesi di abbonamento gratuito a La Stampa, La Repubblica e Il Mattino di Padova.
  • Amazon Prime: Prime Video gratis fino al 31 marzo.
  • Infinity: la piattaforma di video streaming regala due mesi di prova gratuita ai nuovi iscritti.

Articoli correlati

La negoziante di Bari che regala fiori ai passanti: «Possono portare un po’ di gioia nelle vostre case».

Redazione

“Regala il futuro”: la campagna natalizia de L’Occitane Italia a sostegno di Sightsavers

Redazione Beauty

Il look comodo ma super chic di Intimissimi: il pigiama diventa trendy

Anna Chiara Delle Donne

Lascia un commento