Wondernet Magazine
FASHION WEEK

Balenciaga, Ella Emhoff sfila per la prima collezione Couture “street” di Gvasalia

balenciaga haute couture FW 21-22
Per il suo debutto, Demna Gvasalia crea una collezione Haute Couture che omaggia il Dna Balenciaga mixato alla sua visione street. La novità? Ella Emhoff modella couture!

Questa mattina, tutti gli occhi della moda erano puntati su Demna Gvasalia mentre svelava la sua prima collezione Couture per Balenciaga. Dopo 53 anni di assenza la maison ha fatto finalmente ritorno al mondo dell’alta moda. Un ritorno in grande stile grazie alla visione affilata e chirurgica firmata da Gvasalia, mente creativa della maison del gruppo Kering.

Nel segno della collezione Haute Couture FW21 che è la numero 50 del brand. Gvasalia guarda indietro e poi super avanti nei saloni dell’iconico indirizzo di 10 avenue Georges V, completamente restaurati pur mantenendo l’estetica originale. Uno show davanti ad artisti del calibro di Kanye West e Bella Hadid con le forme architettoniche per cui la maison è nota, con l’umorismo ironico che Gvasalia inietta in tutte le sue collezioni.

balenciaga haute couture FW 21-22
Ella Emhoff per Balenciaga

Balenciaga Show Haute Couture FW21

Lo show Haute Couture FW 21 si apre in silenzio totale con l’iconica modella di Balenciaga, l’artista Eliza Douglas. E poi la novità. La seconda modella è l’icona di stile Ella Emhoff! La stilista knitwear e la figliastra modella di Kamala Harris.

Con gli occhiali e irriconoscibile senza i suoi ricci, è apparsa in un blazer fino alle caviglie, con uno scialle di raso oversize che trascinava sul pavimento per un effetto drammatico, ovvio! Il  primo debutto couture per la Emhoff che prima aveva partecipato alla New York Fashion Week con Proenza Schouler. In passerella poi abiti ibridi per far incontrare due mondi, celebrare il fondatore e capire chi è in pole position oggi. Rileggendo stilemi iconici in un cash con quello che si sente today. Il denim è portato all’ennesima potenza, tagliato in giacche di sartoria. Streetstyle in chiave deluxe, stile genderless per uomini e donne. Avvolti da grandi cappe d’atelier ma anche grandi coat stile accappatoio. Tacchi per lui e per lei, come gli sfregi neri per l’eyeliner. Coccodrillo per le gonne per ricordare la preziosità più evidente ma poi la semplicità di un look con un pull e un pantalone. Si trova di tutto, dal concettualmente minimal al drappeggio con strascico, tutto senza strappi, molto di continuità, senza troppi fronzoli. Un nuovo daywear, una couture più libera. Balenciaga finalmente è tornato!

Articoli correlati

DROMe, la sfilata Autunno Inverno 2020-21 alla Milano Fashion Week

Redazione

Schiaparelli, la collezione Haute Couture A/I 2021-22 “The Matador”

Eleonora Gandaglia

Drome SS21, una collezione ad alto tasso di sensualità tra minigonne e reggiseni a vista

Redazione Moda

Lascia un commento