Wondernet Magazine
FASHION WEEK

Chanel: la collezione Autunno/Inverno 2021 è un sogno sofisticato e chic, ma confortevole

Chanel FW 21
Chanel con il ready to wear Autunno/Inverno 2021 punta su eleganza e comfort. Immagina un mix fra la Parigi cool chic anni ’70 e il comfort della moda invernale in montagna.

Il video della collezione Chanel ready to wear Autunno/ Inverno 2021 è ambientato a Parigi, sesto arrondissement, quartiere Odéon, rue Princesse. Tra le strade più romantiche della Ville Lumière, rue Princesse deve infatti il suo nome all’appellativo con cui Monsieur Jean-Pain-Mollet, un pupillo dell’alta borghesia ottocentesca, era solito chiamare la sua amata, ma princesse, è oggi la scenografia del video e delle foto in bianco e nero scattate dall’iconico duo Inez & Vinoodh per la maison guidata da Virginie Viard. In rue Princesse si trova il Castel, iconico night club parigino. E come rivela la Viard: «Mi piace molto l’atmosfera da piccola abitazione di questo luogo, in cui le modelle possono cambiarsi, vestirsi e svestirsi, truccarsi insieme, divertirsi come durante una serata tra ragazze».

Chanel sfilata ready to wear FW21

Sul finale della Parigi Fashion Week arriva l’attesa e affascinante sfilata di Chanel ready to wear FW 21. Al Castel l’atmosfera ha un che di sensuale e gioca sui contrasti che fanno dal fil rouge all’intera collezione, che alterna outfit da après ski a look dallo chic tipicamente parigino.

 

Photos: courtesy of Chanel©

Così salopette da sci in pelle matelassé o in tweed fucsia si alternano a cappotti di tweed indossati con un abito che lascia le gambe nude. I cappotti vengono abbinati a crop top e skirt: le trasparenze sono al centro dei look. Maglieria norvegese è abbinata a gonne avvitate, piumini con l’interno del cappuccio scintillante sono indossati sopra a maglioni intarsiati con l’iconico numero 5. I tagli di pantaloni e jeans sono comodi e vengono abbinati a blazer e cappotti vestaglia. Stile montagna anche per i meravigliosi e caldi boots di pelo. Fra gli accessori anche beanie hat e cerchietti. Must have? Nuance accese paillettes luminose. Infine un’eleganza intramontabile con l’omaggio a una modella molto legata alla maison e recentemente scomparsa. «Oggi alcune silhouette mi fanno pensare all’allure di Stella Tennant, al suo modo di indossare certi abiti, decisamente Chanel », ha rivelato la Viard.

Articoli correlati

Cuoio di Toscana, il fascino del Made in Italy nella capsule di Simone Guidarelli

Redazione Moda

Milano Fashion Week, il calendario di settembre 2020: un mix di sfilate e contenuti digital

Redazione

Gucci: il fashion film “Aria” sarà on line sui social del brand il 15 aprile

Paola Pulvirenti

Lascia un commento