Wondernet Magazine
Benessere

Uva: tutte le proprietà e i benefici del frutto più amato dell’autunno

uva proprietà e benefici
I suoi acini sono molto amati, grazie al sapore dolce e gradevole da cui si può estrarre un gustoso succo. I benefici dell’uva e le varianti della frutta “settembrina” per eccellenza.

L’uva è uno dei frutti più amati del periodo autunnale, sia dai grandi che dai più piccini. Con l’addio all’estate, sulle tavole di milioni di italiani si fa spazio al frutto che aveva conquistato le popolazioni antiche e con cui da millenni si produce tanto buon vino. Ma quali sono i benefici alimentari dell’uva? E quando bisogna evitarla? 

Le varianti

Frutto per eccellenza di origine mediterranea, l‘uva nasce dalla vite che da origine al grappolo. Il vero frutto sono gli acini, un’insieme di piccole delizie tenute insieme dal raspo, ovviamente non edibile. In natura esistono più varietà di uva: da quella bianca dal colore chiaro che tende al verde, alla qualità rossa dal tipico color borgogna fino all’uva fragola, di origine statunitense ma coltivata principalmente nel Nord Italia.

Uva: benefici a tavola

L’uva è un frutto ricchissimo di calorie e zuccheri non raffinati. Ogni acino contiene una quantità cospicua di sali minerali come il potassio e magnesio, ma anche ferro e fosforo. Ottimo chi vuole colmare carenze di questi sali o assimilare energia in modo naturale in vista dell’attività fisica o di periodi di stress. Insomma, perfetto da mangiare soprattutto al mattino o come snack durante la giornata.

Dall’uva si più estrarre il proprio succo, che a differenza del vino non è assolutamente alcolico. Ricco di antiossidanti e vitamine A, B e C questo succo viene utilizzato al posto del classico zucchero per dolcificare bevande, ma anche prodotti dolciari.

L’elemento più ricco dell’uva è proprio la sua buccia. La parte esterna dell’acino è ricca di resveratrolo un fenolo non flavonoide le cui proprietà hanno un’azione protettiva sul sistema cardiovascolare. La buccia ha anche proprietà antibatteriche naturali e antitumorali. In più, l’uva è un perfetto alleato nell’assorbimento del calcio nelle ossa e può aiutare a prevenire malattie dell’età come l’osteoporosi. Il frutto di origine greca ha anche un’azione antiossidante, perfetta per la cura della pelle.

Un buon apporto di questo frutto favorisce anche il regolare transito intestinale, tanto da venire considerato come un ottimo lassativo naturale. È quindi indicato per le persone che soffrono di stipsi o hanno il famoso intestino pigro.

Quando evitare

L’alta concentrazione di zuccheri all’interno degli acini può far salire i livelli di glucosio nel sangue. Per questo diabetici e bambini molto piccoli devono evitare di assumere questo frutto. Anche chi segue una dieta rigida dovrebbe eliminare l’uva a causa della quantità di calorie present negli acinii. Per qualsiasi dubbio, rivolgetevi ad un medico specializzato.

 

Articoli correlati

Insonnia, ecco gli accorgimenti da adottare e la dieta con i cibi che ci aiutano a dormire meglio

Anna Chiara Delle Donne

Palestre e piscine dal 25 maggio riaprono dopo il lockdown: le linee guida e le regole da rispettare

Redazione

Frullati detox estivi: ricette per dissetarsi e rimanere in forma con gusto

Giusy Dente

Lascia un commento