Wondernet Magazine
SOLIDARIETÀ

Rihanna devolve 5 milioni di dollari per l’emergenza Coronavirus

rihanna clf coronavirus
L’emergenza Coronavirus sta mettendo a dura prova il Paese, in particolar modo gli ospedali del Nord Italia, molto provati in termini professionali e umani. Ritmi lavorativi frenetici, pazienti e colleghi che muoiono, carenza di personale e di posti letto. Tutto questo non può lasciare indifferenti: si tratta di un’emergenza sanitaria globale, che riguarda tutti.

Le misure adottate dall’Italia non sono le stesse adottate in altri Paesi, dove il contagio è ancora vissuto come qualcosa di lontano, non se ne percepisce o forse se ne sottovaluta la pericolosità e la gravità. Ma intanto ricercatori e medici sono al lavoro per mettere a punto un vaccino, per trovare una cura che possa ridurre l’impatto di mortalità del virus. Il tutto, mentre la gente si ammala. Questo ha fatto scattare una gara di solidarietà che coinvolge aziende e anche diverse celebrities: tra queste Rihanna.

La macchina della solidarietà

Aziende del lusso e brand di fama mondiale si sono coalizzati sin da subito, per dare un contributo importante alla nobile causa. Ci sono state maxi donazioni da parte di Prada, Dolce & Gabbana, Bulgari, Swarovski, L’Oreal.

E tante sono le iniziative messe in piedi per trasformare i ricavi dalle vendite in somme da devolvere agli ospedali. È quello che hanno fatto ad esempio il marchio di abbigliamento sostenibile Save The Duck e il marchio di abbigliamento e accessori Manila Grace. Chiara Ferragni, dopo l’operazione di crowdfunding organizzata su GoFoundMe, ha deciso di devolvere il 100% del ricavato della sua capsule collection Oreo by Chiara Ferragni interamente a sostegno della lotta al Coronavirus.

Anche tante star stanno facendo la loro parte: gli ultimi in ordine di tempo Blake Lively e Ryan Reynold, che su un post diffuso su Instagram hanno informato i follower di aver donato un milione di dollari da dividere tra Feeding America e Food Banks Canada, ricordando e invitando tutti a restare a casa per il bene di tutti.

View this post on Instagram

@feedingamerica @foodbankscanada ♥️

A post shared by Blake Lively (@blakelively) on

La donazione di Rihanna

La solidarietà sta molto a cuore alla popstar barbadiana, che nella vita non si dedica solo alla musica. Infatti oltre ad essere imprenditrice è anche fondatrice della Clara Lionel Foundation, fondazione che si occupa di raccogliere fondi per diverse cause.

Una di queste, data la situazione di emergenza attuale, è proprio il sostegno agli operatori sanitari, alle associazioni, agli istituti di ricerca impegnati nella lotta al Coronavirus.

Rihanna attraverso la fondazione CLF ha donato 5 milioni di dollari da destinare su diversi fronti: a Direct Relief, Feeding America, Partners in Health, COVID-19 Solidarity Response Fund dell’Organizzazione mondiale della sanità e International Rescue Committee.

Sul sito della fondazione si legge: “All’inizio di quest’anno non avremmo mai potuto immaginare come Covid-19 avrebbe alterato così drammaticamente le nostre vite. Non importa chi sei o da dove vieni, questa pandemia ci riguarderà tutti. E per i più vulnerabili del mondo, il peggio potrebbe ancora venire. Negli ultimi cinque anni CLF è stata una delle prime organizzazioni a rispondere ad alcune delle catastrofi naturali più devastanti del mondo. Abbiamo visto in prima persona le conseguenze profonde e non intenzionali del non essere preparati“.

Da qui, la decisione di stanziare fondi da destinare per rifornire gli ospedali di macchinari per la respirazione artificiale e di dispositivi necessari per la ricerca.

 

Articoli correlati

A cena da Carlo Cracco: delivery d’autore per aiutare SOS Villaggi dei Bambini

Redazione

Francesco Totti dona 15 macchinari per la terapia intensiva allo Spallanzani di Roma

Laura Saltari

Prada “Tools of memory”: un’asta da Sotheby’s in favore dell’Unesco

Redazione Moda

Lascia un commento