Wondernet Magazine
LIFESTYLE SOLIDARIETÀ

L’Italia al di là dei luoghi comuni, il video sulle eccellenze del nostro Paese che spopola sui social e sul web

Come se non bastasse l’emergenza sanitaria, in alcune zone piuttosto drammatica, negli ultimi giorni ci siamo trovati a dover fare i conti anche con attacchi esterni. La “satira” francese e il grafico della CNN, dove l’Italia veniva indicata come l'”untore” del mondo. E sui social e in rete, è tornato a circolare un emozionante video del 2015 che ricorda l’Italia oltre gli stereotipi.

L’Italia presa di mira. Prima il video diffuso dall’emittente francese Canal + dove si vedeva un pizzaiolo raffreddato, che tossiva e starnutiva proprio sulla pizza. Questo video, definito “satirico” ma in realtà di pessimo gusto, è stato rimosso con tanto di scuse al nostro Ambasciatore a Parigi.

Poi l’emittente statunitense CNN ha mandato in onda una mappa che indicava l’Italia come il centro del focolaio, dalla quale partivano una serie di frecce dirette in tutti i Paesi nei quali è arrivato il virus. “Coronavirus cases linked to Italy”, cioè “i casi di coronavirus collegati all’Italia”, era il titolo in sovrimpressione. Salvo smentita, arrivata poche ore dopo. Uno studio, sempre statunitense, sulla genetica del Coronavirus ha rivelato che il paziente zero in Europa è un tedesco, non un italiano.

Oltre che dal virus e da tutti i danni diretti e indiretti che il nostro Paese sta subendo, ci stiamo trovando a doverci difendere da stereotipi, attacchi e luoghi comuni. Il clima da “caccia all’untore” che si sta diffondendo nei confronti di noi italiani ci sta facendo ricordare che noi siamo altro. Che il nostro Paese è molto altro.

E in queste ore di ritrovato orgoglio nazionale, dove oltre che dai lutti, dall’emergenza sanitaria ed economica ci dobbiamo smarcare anche dagli attacchi al nostro stile di vita e alla nostra economia, sta tornando a circolare sui social un video: “Italy, the extraordinary commonplace”.

Come se in questo momento eccezionale nella sua gravità avessimo bisogno di rialzare la testa, di ritrovare la nostra autostima a livello collettivo. Di ricordare a noi stessi chi siamo. Le nostre eccellenza, dalla tecnologia alla meccanica, dalla biomedica alla farmaceutica, dalla scienza alle arti, e tra queste soprattutto il cinema, la moda e la ristorazione.

Italy, the extraordinary commonplace

È un progetto realizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico, in collaborazione con Ice, e presentato al World Economic Forum di Davos nel gennaio 2015. Il video, firmato da Leo Burnett per il rilancio del Made in Italy e della nostra immagine, invita a non fermarsi ai luoghi comuni sull’Italia ma ad andare oltre, per scoprire quanta eccellenza il nostro Paese abbia da offrire.

Guardarlo fa bene, aiuta a trovare la forza, la fiducia e la speranza per superare questo periodo difficile, come ha esortato anche il Presidente della Repubblica Mattarella nel suo discorso ufficiale agli italiani. Sarà per questo che, pur essendo un video di 5 anni fa, in queste ore è tornato prepotentemente alla ribalta in rete e sui social.

Articoli correlati

Laura Pausini: una performance live dal Colosseo per sostenere I Love Beirut di Mika

Redazione

WomenSupportingWomen: nella challenge Federica Pellegrini, Chiara Ferragni e Laura Pausini

Giusy Dente

Lo smartwatch: molto più di un semplice orologio, utile anche per monitorare l’attività fisica

Michelle Scalzo

Lascia un commento