Wondernet Magazine
MODA

LVMH Prize 2022: vince lo stilista green e queer S.S. Daley. Tra i premiati anche ERL e Winnie New York

LVMH Prize 2022, vince S.S. Daley, uno degli stilisti preferiti da Harry Styles
Il prestigioso LVMH Prize, con il quale il gruppo LVMH premia la nuova generazione di stilisti e creativi, ha visto la vittoria del 25enne stilista britannico S.S. Daley. In pochi mesi, il suo brand eponimo è diventato un cult, scelto persino da Harry Styles per il video musicale di “Golden”

È Steven Stokey-Daley, alias S.S. Daley, il vincitore dell’edizione 2022 del LVMH Prize. Laureato alla Westminster Fashion Design BA nel 2020, ha lanciato il suo brand nello stesso anno. Uno dei capi della sua collezione di diploma è stato indossato da Harry Styles nel video musicale di Golden.

Così, mentre l’edizione 2021 aveva visto il trionfo di Nensi Dojaka e del suo stile iper femminile e con un tocco anni ’90, questa volta la giuria ha voluto premiare un designer di menswear. Al vincitore è andato un premio di  300mila euro oltre all’opportunità di essere seguito per un anno dagli esperti del settore del gruppo LVMH.

S.S. Daley vince l’LVMH Prize 2022

Nato a Liverpool ma di base a Londra, a soli 25 anni S.S. Daley è già uno stilista affermatouno dei nomi di spicco del panorama della moda internazionale. Dopo la laurea, ha debuttato con la collezione Autunno/Inverno 2021-2022 “The Robe Room is Becoming the Garden” in collaborazione con lo stylist Harry Lambert e il fotografo William Waterworth. Il suo approccio alla moda è queer e fluido, e i capi sono realizzati con materiali sostenibili e upcycled. Il premio è stato consegnato a S.S. Daley da Cate Blanchett. Emozionatissimo, ha commentato: «Questo è come un Oscar davvero, grazie mille».

 LVMH Prize 2022, vince S.S. Daley, uno degli stilisti preferiti da Harry Styles
Steven Stokey-Daley

La giuria composta dai più grandi nomi della moda

La giuria del LVMH Prize 2022 era composta da nomi di spicco nel mondo della moda. Il direttore creativo di Vuitton Nicolas Ghesquière, Jonathan AndersonStella McCartney, Silvia Venturini Fendi, Maria Grazia Chiuri di Dior, Kim Jones direttore artistico di Dior Homme e Fendi donna, e Nigo. Insieme a loro, in giuria anche Delphine Arnault, Sidney Toledano e Jean-Paul Claverie.

 LVMH Prize 2022, vince S.S. Daley, uno degli stilisti preferiti da Harry Styles

Il premio Karl Lagerfeld ex aequo a ERL e Winnie New York

Oltre a decretare la vittoria di S.S. Daley, la giuria ha assegnato il premio speciale intitolato a Karl Lagerfeld  ex aequo a ERL e Winnie New York.

Del primo brand, fondato e diretto da Eli Russell Linnetz, abbiamo già parlato di recente per la sua collaborazione con Kim Jones all’ultima capsule SS23 di Dior Homme, e tra gli otto finalisti era uno dei favoriti.

 LVMH Prize 2022, vince S.S. Daley, uno degli stilisti preferiti da Harry Styles
Eli Russell Linnetz e Idris Balogun

Winnie New York è un brand fondato dal designer londinese di origini nigeriane Idris Balogun. Vanta esperienze presso Tom Ford, Burberry e Hardy Amies in Savile Row. Le sue creazioni reinterpretano i classici del tailoring maschile con inaspettati colpi di scena, come silhouette morbide e tessuti premium,

Articoli correlati

Millie Bobby Brown è co-creatrice dei nuovi gioielli Pandora Me

Redazione

La pelle, anche in abbinamento effetto “total look”, è uno dei trend moda dell’autunno inverno

Michelle Scalzo

Zara: le modelle fanno shooting fotografici in casa per lanciare la collezione

Giusy Dente

Lascia un commento