Wondernet Magazine
MODA

Valentino, la campagna letteraria della Maison prosegue con Emma Roberts

Valentino, la campagna letteraria "The Narratives" con Emma Roberts
Protagonista d’eccezione del nuovo capitolo della campagna letteraria di Valentino, l’attrice statunitense Emma Roberts.

Per l’ultimo capitolo della campagna Valentino Collezione Milano, intitolato “The Narratives”, la Maison ha scelto Belletrist, il book club fondato dall’attrice Emma Roberts. Belletrist è partner di un tour che riscopre e sostiene nove librerie indie in giro per gli USA.

Valentino, la campagna letteraria "The Narratives" con Emma Roberts

ValentinoXBelletrist, per sostenere le librerie indie

Insieme, Valentino e il club di Emma Roberts hanno individuato nove librerie indipendenti negli USA, da Atalanta a Chicago, da Washington a New York. Hanno collaborato con loro, donando una quota per sostenerli e portando poi la campagna nelle loro vetrine. Fino ad oggi, 28 aprile, i clienti sono invitati a visitare una delle librerie selezionate. Lì possono ammirare i poster e portarsene a casa uno personalizzato, insieme alla speciale tote bag ValentinoXBelletrist.

Valentino, la campagna letteraria "The Narratives" con Emma Roberts

ValentinoXBelletrist ha dato alla Maison la possibilità affiancare direttamente librerie indipendenti, aiutandole a raccontare le loro storie e mettendo in connessione la comunità.

“Valentino Collezione Milano: The Narratives”

La Maison da tempo sostiene attivamente la comunità letteraria. “Valentino Collezione Milano: The Narratives” è la prima campagna in assoluto che mette la parola scritta in primo piano, al centro, eliminando del tutto le immagini in nome della letteratura. Con questo progetto, il direttore creativo Pierpaolo Piccioli ha spalancato le porte della Maison al mondo letterario sfidando i codici comunicativi tipici della moda.

Valentino, la campagna letteraria "The Narratives" con Emma Roberts

Per il direttore creativo della maison, questo ha significato anche «l’opportunità per far vedere Valentino da una prospettiva diversa» come ha spiegato lui stesso lo scorso autunno, presentando Valentino Collezione Milano. Se Valentino è un marchio noto nell’immaginario collettivo, il lavoro come designer di Piccioli «è mostrarlo dal mio punto di vista, mantenere i suoi codici dando loro un nuovo significato», ha affermato.

Non solo immagini, quindi, per raccontare i messaggi che Valentino vuole lanciare con la sua collezione, ma anche le idee di scrittori e poeti che hanno seguito come unico fil rouge la libertà di pensiero e il potere della parola, due dei valori più cari alla Maison e al suo direttore creativo.

 

Articoli correlati

Andrea Tosetti, il designer cremasco presenta la sua nuova collezione basata sui 4 Elementi

Laura Saltari

Shall We?, la capsule SS22 di Max&Co. disegnata da Margherita Maccapani Missoni

Redazione Moda

Alexander McQueen, la collezione FW21 “Anemones” negli scatti di Paolo Roversi

Redazione Moda

Lascia un commento