Wondernet Magazine
FASHION WEEK

Comme des Garçons: la FW21 di Junya Watanabe sfila con print Versace

Il brand Junya Watanabe dell’universo Comme des Garçons presenta la collezione donna FW21 alla Tokyo Fashion Week, e svela l’esclusiva co-lab con Versace.

Junya Watanabe, il brand dell’universo Comme des Garçons, ha lasciato la Parigi Fashion Week per tornare a sfilare a Tokyo con la collezione donna FW21. Lo stilista rocker immagina la sua passerella come il palcoscenico della tappa jap di un tour della moda che valica confini e spazi temporali. E collabora per l’occasione con la maison Versace, la quintessenza del rock’n’roll stesso, per un colpo di scena.

Una sfilata che in realtà è un vero e proprio concerto rock con brani di AerosmithQueenWhoKissSex Pistols, e ancora gli AC/DC, i Black SabbathDavid Bowie e i Rolling Stones. Fra euforia, riflettori che volteggiano e nuvole di fumo ha dunque inizio la sfilata sul palco-passerella della concert hall.

Junya Watanabe Comme des Garçons X Versace

La sfilata è decisamente rock’n’roll: modelle-superstar dai capelli cortissimi, maculati in testa e sui vestiti, paillettes, strisce di tessuto patchwork. C’è perfino Hello Kitty, simbolo della gioventù dei quartieri di Shibuya, con inserti leopardati, panta-leggings in pelle aderente, occhi cerchiati di nero, collane con spuntoni alla Johnny Rotten, boots come anfibi metallizzati. Scenografici poi gli inserti pelosi da Yeti su pantaloni larghissimi.

Ma anche i bomber da college con incursioni mimetiche, i coat fuori scala, e le gonne plissé. Fra i capospalla ecco i parka con preziosi alamari e maniche borchiate e i cappotti spinati della sartoria maschile in  materiali tecnici e combinati con giacche a vento imbottite.

Infine le t-shirt grafiche sembrano provenire dal merchandising delle più grandi band. La vera sorpresa? I pattern iconici di Versace, sei stampe opulente e gold incorporate sui capi dello stilista Watanabe. La co-lab  che sarà venduta da entrambe le maison, andrà sicuramente a ruba tra i fashionisti. Attenti al sold out!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articoli correlati

Cuoio di Toscana, il fascino del Made in Italy nella capsule di Simone Guidarelli

Redazione Moda

Gonçalo Peixoto: lo stilista portoghese debutta a Milano con una collezione ispirata alle discoteche

Paola Pulvirenti

Paul Smith: alla Parigi Fashion Week la sfilata FW21, fra tradizione e innovazione

Paola Pulvirenti

Lascia un commento