Wondernet Magazine
FASHION WEEK

La settimana dell’Haute Couture di Parigi: dopo la pandemia ancora in formato phygital

La settimana dell'Haute Couture FW 21-22 a Parigi
Dopo la settimana della moda di New York e di Milano, Parigi vede sfilare 34 collezioni Autunno/Inverno 2021-22. Da lunedì 5 a giovedì 8 luglio non si parlerà d’altro che delle  Maison che sfileranno in una delle città della moda più famose al mondo.

Al via lunedì 5 luglio la settimana dell’Haute Couture di Parigi. Tornano anche le sfilate in presenza e gli ospiti. Dopo la pandemia la moda è tornata in passerella, ma non per tutti. Nonostante i numerosi tentativi delle maison francesi di sfilare solamente davanti al pubblico, l’emergenza Covid ancora in corso ha limitato questo desiderio.

Dal 22 al 27 giugno la Paris Fashion Week è quindi andata in scena in formato phygital, tra presentazioni digitali ed eventi aperti ad un pubblico ristretto. E lo stesso avverrà per la Haute Couture.

L’Haute Couture scende in passerella a Parigi

Sarà Schiaparelli, la maison nata dall’omonima Elsa Schiaparelli ideatrice del rosa shocking, ad aprire la settimana dell’Haute Couture di Parigi, lunedì 5 luglio alle ore 10.00. La presentazione della sua collezione sarà in versione digitale solamente su appuntamento. A seguire, le collezioni di Uliana Sergeenko, Iris Van Herpen e Georges Hobeika, anche queste trasmesse tramite la loro piattaforma, sito web e social.

La settimana dell'Haute Couture FW 21-22 a Parigi
Schiaparelli Haute Couture SS21

Le uniche maison della giornata che  sfileranno in presenza saranno Christian Dior alle ore 14.30, che oltre al live streaming presenterà anche uno spettacolo dal vivo su invito, e di Azzaro Couture che farà una presentazione su appuntamento. A concludere la prima giornata ci saranno Rabih Kayrouz e Gianbattista Valli.

La settimana dell'Haute Couture FW 21-22 a Parigi
Dior Haute Couture SS21

I giorni seguenti vedranno sfilare nella settimana dell’Haute Couture di Parigi Chanel, Giorgio Armani Privè, Balenciaga e altre maison. Sarà Pyer Moss Couture, griffe fondata nel 2013 dallo stilista americano Kerby Jean-Raymond, a concludere la settimana dell’Haute Couture di Parigi con la sua collezione alle ore 20.00. Jean-Raymond è il primo afroamericano a salire sulla passerella parigina. Già dalla nascita della sua griffe puntava ad un cambiamento delle popolari regole della moda. Uno degli obiettivi finali delle sue sfilate era sensibilizzare la comunità, affrontando il tema più discusso dalla società americana: la discriminazione razziale.

Balenciaga: il ritorno all’Haute Couture

Sono passati 53 anni da quando l’atelier di alta moda della maison Balenciaga ha chiuso i battenti. Correva l’anno 1968 quando il suo fondatore Cristóbal Balenciaga, nativo spagnolo poi trasferitosi in Francia, decise di chiudere la sua casa di moda. Questa scelta fu causata da insistenti proteste studentesche che portarono alla chiusura del centro di Parigi.

La settimana dell'Haute Couture FW 21-22 a Parigi
L’atelier Balenciaga a Parigi

Oggi, Demna Gvasalia, stilista georgiano in precedenza responsabile delle collezioni prêt-à-porter della maison, prende il posto di Alexander Wang e diventa direttore creativo. Lo stilista decide così di annunciare il grande ritorno all’Haute Couture con una sfilata a Parigi. La sfilata della maison Balenciaga sarà per questo, probabilmente, la sfilata più attesa della prossima settimana. Il suo spettacolo si terrà mercoledì 7 luglio all’interno della storica dimora della maison, al 10 di Avenue George. Balenciaga creerà uno show unico per il suo ritorno in passerella, accessibile solo su invito.

Articoli correlati

Who is on Next? I finalisti 2021 del concorso Altaroma

Redazione Moda

New York Fashion Week, a settembre tornano le sfilate fisiche: il calendario

Paola Pulvirenti

Cuoio di Toscana, il fascino del Made in Italy nella capsule di Simone Guidarelli

Redazione Moda

Lascia un commento