Wondernet Magazine
FASHION WEEK

Moschino torna in passerella a Milano Moda Uomo e rende omaggio a Tony Viramontes

Moschino torna a sfilare a Milano con la collezione Uomo Primavera/Estate 2023
Moschino è tornato a sfilare a Milano, dove mancava dal 2018, con la collezione Uomo per la prossima Primavera/Estate. Jeremy Scott rende omaggio all’artista americano Tony Viramontes, illustratore di moda e fotografo, scomparso prematuramente nel 1988 a soli 31 anni a causa dell’Aids

Per realizzare la collezione Uomo Primavera/Estate 2023 il direttore creativo di Moschino Jeremy Scott ha collaborato con gli archivi dell’artista Tony Viramontes.

«Ho voluto accendere una luce su un creatore brillante. Viramontes è una forza», ha dichiarato Scott. Moschino torna a sfilare in passerella a Milano Moda Uomo, dove mancava dal 2018. Tra gli ospiti della sfilata, in un’ex fonderia della Bovisa, il rapper Sfera Ebbasta, i Meduza e Levante.

Il direttore creativo di Moschino Jeremy Scott in passerella dopo la sfilata Uomo Primavera/Estate 2023

Moschino, la collezione Uomo Primavera/Estate 2023 omaggio a Tony Viramontes

Nato a Los Angeles da una famiglia di origine messicana, Tony Viramontes ha lavorato come illustratore di moda e fotografo per testate prestigiose come Vogue, Marie Claire, Women’s Wear Daily, L’Uomo Vogue, ID, Tatler, Le Monde. Non solo: ha illustrato le copertine di singoli e album per artisti e band, tra cui Janet Jackson, Donna Summer, Arcadia, The Motels. I suoi lavori hanno ispirato e influenzato molti altri artisti venuti dopo di lui. E Jeremy Scott, con la collezione Moschino Uomo Primavera/Estate 2023 vuole rendere omaggio a Viramontes, morto nel 1988 a soli 31 anni per una malattia correlata all’Aids.

I motivi grafici e i visi astratti stampati su molti dei capi in passerella sono infatti ispirati alle opere dell’illustratore di moda e fotografo e, in particolare, al suo contributo al magazine The Face e all’esplosione dello stile Buffalo creato da Ray Petry negli anni Ottanta. I suoi tratti tipici come scarabocchi e pennellate percorrono gonne a pieghe, shorts, blazer, abiti e soprabiti. Le giacche sportive sono abbinate a pantaloncini e combat boots, mentre tra gli accessori la nuova borsa ha la forma di un guantone da boxe. Per la sera, il tuxedo argentato tempestato di paillettes e quello nero, dove un’opera di Viramontes è riprodotta con l’applicazione di cristalli colorati.

Articoli correlati

Alessandro Enriquez vince il Tao Award 2021 e svela la SS22 a Taormina

Paola Pulvirenti

Dolce & Gabbana: la sfilata SS22 in un discoclub anni 2000, fra pizzi e cristalli

Paola Pulvirenti

Fendi, l’Haute Couture di Parigi sfila al buio in omaggio all’eternità di Roma

Paola Pulvirenti

Lascia un commento